ingredienti
  • Farina 00 500 gr • 36 kcal
  • Uvetta 150 gr • 317 kcal
  • Fichi secchi 150 gr
  • Latte 140 gr • 286 kcal
  • Gherigli di noci 100 gr
  • Burro morbido 100 gr
  • Zucchero 90 gr • 750 kcal
  • Lievito di birra fresco 25 gr • 750 kcal
  • Miele di acacia 20 gr • 304 kcal
  • Uova 2 • 380 kcal
  • Sale 2 gr • 286 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La bisciola, anche detta pan di fich in dialetto, è il panettone della tradizione valtellinese, il dolce che non può assolutamente mancare durante il periodo delle feste natalizie. Si tratta di un pane ricco e dal sapore rustico, realizzato con lievito di birra e ripieno di frutta secca ed essiccata: fichi, uvetta e gherigli di noce regalano a questa specialità dolcezza e una croccantezza irresistibile. Semplice e di antichissima tradizione, è ottima sia fredda sia tiepida ed è perfetta da offrire a conclusione di un pranzo o una cena di festa. Intinta nella grappa, come vuole la consuetudine, ma anche in accompagnamento a un buon caffè. Scoprite come fare seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare la bisciola

Bisciola

Mettete l’uvetta in ammollo in acqua tiepida (1).

Bisciola

Miscelate la farina e lo zucchero in una ciotola (2).

Bisciola

Aggiungete le uova (3).

Bisciola

Versate il latte (4).

Bisciola

Aggiungete il burro e l'uvetta, ben strizzata (5).

Bisciola

Completate con i fichi, tagliati a pezzetti, e i gherigli di noci (6), quindi impastate il tutto fino a ottenere un composto sodo e omogeneo.

Bisciola

Formate un panetto, trasferitelo in una ciotola, copritelo (7) e lasciatelo lievitare fino al raddoppio del volume iniziale: ci vorrà almeno un’ora e mezza, ma il tempo dipenderà anche dalla temperatura dell'ambiente.

Bisciola

Trascorso il tempo di riposo, dividete l'impasto in due panetti, infarinandoli leggermente, e trasferiteli su una teglia; spennellateli con il miele (8) e lasciateli riposare per 20 minuti. Infornate in forno già caldo a 180 °C e fate cuocere per circa 45 minuti.

Bisciola

Trascorso il tempo di cottura, sfornate la bisciola e lasciatela raffreddare. Tagliatela a fette e servite (9).

Consigli

Con queste dosi otterrete in tutto 2 bisciole.

La bisciola viene tradizionalmente realizzata con farina di segale: se amate il suo sapore ricco e rustico, potete prepararla utilizzando questo cereale oppure miscelando più farine (per esempio integrale, grano saraceno, segale e 00).

A piacere, potete anche variare la frutta secca e quella essiccata, sostituendoli con ciò che vi è avanzato durante le feste: nocciole, mandorle, datteri, albicocche secche e così via; per rendere questo dolce ancora più goloso, potete arricchirlo con gocce di cioccolato.

Al momento di servire la bisciola, tagliatela a fette e scaldatele leggermente in forno o su una piastra ben calda. Potete anche accompagnarla a un goloso zabaione fatto in casa.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il pan meino e la torta Donizetti, due specialità dolci tipiche della tradizione lombarda.

Conservazione

La bisciola si conserva a temperatura ambiente, chiusa in un apposito contenitore o sotto una campana di vetro, per diversi giorni.