ricetta

Baccalà alla siciliana: la ricetta del secondo piatto in umido semplice e saporito

Preparazione: 40 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Redazione Cucina
332
Immagine
ingredienti
Baccalà dissalato
800 gr
Pomodori pelati
500 gr
Patate a pasta gialla
300 gr
Olive nere denocciolate
50 gr
Capperi dissalati
1 cucchiaio
Cipolla bianca
1
Sedano
1 costa
Sale fino
q.b.
Pepe nero macinato
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.

Il baccalà alla siciliana è un secondo piatto tipico dell'isola più grande del Mediterraneo. Nella nostra ricetta realizzeremo il baccalà in umido con pomodori, patate, olive nere, capperi, sedano e cipolla. La ricetta originale messinese prevede l'utilizzo dello stoccafisso, cioè il merluzzo essiccato, mentre noi utilizzeremo il baccalà, cioè il merluzzo messo sotto sale. Per la preparazione di questa pietanza, il baccalà dovrà essere dissalato, lasciandolo in ammollo in acqua per almeno 24 ore e cambiandola spesso. Per semplificare la ricetta potete acquistarlo già dissalato, così dovrete solo togliere le lische e tagliarlo a pezzi. Il risultato finale sarà una pietanza saporita e sostanziosa che potete servire anche come piatto unico, accompagnata con fettine di pane casereccio. Ma ecco come prepararlo.

Come preparare il baccalà alla siciliana

Sistemate il baccalà dissalato su un piano di lavoro, eliminate le lische con una pinzetta e tagliatelo a pezzi non troppo grandi 1. Tritate il sedano e la cipolla, quindi fateli appassire in un tegame con poco olio extravergine di oliva. Aggiungete i pomodori 2 e cuocete a fuoco medio per circa 15 minuti mescolando di tanto in tanto 3.

Unite le patate tagliate a tocchetti 4, le olive denocciolate e i capperi dissalati. Salate, pepate e cuocete ancora per 15 minuti con il coperchio. Infine unite il baccalà a pezzi 5, coprite e continuate la cottura per altri 15-20 minuti: se il sughetto dovesse asciugarsi troppo, aggiungete un po' di acqua. Una volta pronto, lasciate riposare per qualche minuto con il coperchio prima di servire. Il vostro baccalà alla siciliana è pronto per essere gustato ben caldo 6.

Consigli

Chi preferisce potrà togliere la pelle del baccalà ma, in questo caso, tenderà a sfaldarsi durante la cottura. Importante anche non mescolare i filetti di baccalà: spostateli delicatamente con un cucchiaio di legno per evitare che si attacchino al fondo della casseruola.

Per la preparazione potete utilizzare anche i pomodorini o la passata di pomodoro, in base alla vostra disponibilità, inoltre potete arricchire la ricetta anche con l'aggiunta di pinoli e uva passa, ingredienti tipici della cucina siciliana.

La ricetta potete realizzarla con il baccalà o lo stoccafisso che sono entrambi tagli di pesce derivanti dal merluzzo. Nel caso del baccalà, il merluzzo subisce un processo di salatura, mentre, nel caso dello stoccafisso, viene essiccato all'aria aperta per lungo tempo.

Se amate il baccalà, allora provate anche la ricetta del baccalà al forno, con pomodorini, patate e vino bianco oppure il baccalà in umido.

Conservazione

È consigliabile consumare il baccalà alla siciliana subito dopo la preparazione. Se dovesse avanzare, potete conservarlo in frigo per un giorno, all'interno di un contenitore ermetico. Riscaldatelo prima di consumarlo.

332
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
332