EASY GOURMET
episodio 273
3 Maggio 2024
13:30

5 consigli per realizzare delle piadine perfette

Per ottenere però delle piadine perfette il nostro Michele Ghedini ci svela 5 consigli imperdibili per prepararle elastiche e che non si seccano. Ecco come realizzarle a casa in modo impeccabile.

396
Immagine

La piadina romagnola è una ricetta simbolo della Romagna, amato e apprezzato in tutta Italia, realizzata con ingredienti semplici: farina, acqua, strutto, sale e un pizzico di bicarbonato. Basterà amalgamare gli ingredienti in una ciotola e lasciar riposare l'impasto, prima di dividerlo in pezzetti che saranno stesi, così da ottenere le nostre piadine, pronte da cuocere in padella ben calda per pochi minuti, pronte da farcire e gustare come più ti piace. I passaggi sono semplici ma necessitano di alcune accortezze, per ottenere un ottimo risultato finale.

Per realizzare delle piadine perfette, il nostro Michele Ghedini ci svela 5 consigli imperdibili per prepararle elastiche e che non si seccano. Ecco come realizzarle a casa in modo impeccabile.

1. Usa gli ingredienti giusti

Immagine

La ricetta originale della piadina prevede l'utilizzo di farina di grano tenero, strutto, bicarbonato, sale e acqua. Puoi comunque utilizzare anche farina diverse, come la farina integrale o la farina di grano saraceno. La piadina non necessita di lievito, ma ti consigliamo di utilizzare un pizzico di bicarbonato per ottenere un impasto fragrante e morbido. Comunque la piadina, essendo prodotta in un territorio piuttosto vasto, è chiaro che possono esserci ricette differenti, come l‘aggiunta del latte insieme all'acqua, l'utilizzo dell'olio extravergine di oliva al posto dello strutto oppure l'uso del lievito chimico al posto del bicarbonato.

2. Rispetta le proporzioni

Immagine

Per ottenere un impasto liscio e omogeneo, utilizza il doppio della farina rispetto alla quantità di acqua, quindi: su 500 grammi di farina usa 250 gr di acqua, 100 gr di strutto, 10 gr di sale e 2,5 gr di bicarbonato.

Rispettando le proporzioni puoi aumentare o diminuire le dosi in base alle tue esigenze, così da realizzare la quantità di piadine che ti occorre.

3. Impasta nel giusto ordine

Immagine

Per ottenere un ottimo risultato finale è importate seguire questo ordine. In una ciotola mescola farina, bicarbonato e sale, mescola e aggiungi lo strutto e con le mani incorporalo alla farina. Aggiungi a filo tutta l'acqua e impasta fino a ottenere un panetto sodo. Fai riposare il panetto coperto con pellicola per 30 minuti, poi dividilo in 7 pezzi da 120 grammi.

4. Stenderla nel modo giusto

Immagine

Una volta diviso il panetto in pezzi da 120 gr, infarina il piano di lavoro e con il matterello stendi ogni panetto, ruotando poi di volta in volta di 90 gradi la piadina, in modo da ottenerla perfettamente rotonda. La piadina sarà pronta quando raggiungerà i 25 centimetri di diametro.

5. Cuocerla alla perfezione

Immagine

Una volta ottenute la nostra piadina è arrivato il momento di cuocerla.  Per la cottura utilizza una padella antiaderente, ancora meglio in ghisa, e da bordi molto bassi, come quella per le crêpes. Scalda la padella a fuoco vivace, posiziona la piadina e cuocila all'incirca 2 minuti per lato.

Da tradizione dovresti farla raffreddare in verticale su una rasterlliera ma, in alternativa, sistemale in un canovaccio una sopra l'altra, così resteranno morbide e umide al punto giusto.

Come farcire la tua piadina?

Immagine

A questo punto puoi sbizzarrirti a farcir la piadina come più ti piace, per esempio con squacquerone e rucola, con l'aggiunta di prosciutto crudo e pomodorini, come il nostro Michele, ma puoi gustarle con gli ingredienti che preferisci, magari con il tonno, ideale come piatto unico estivo con formaggio cremoso, insalata e pomodorini.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
396
api url views