ingredienti
  • coscette di pollo 4
  • fetta di petto di pollo 1
  • porri piccoli 2
  • Sale q.b. • 0 kcal
  • pepe q.b. • 79 kcal
  • Olio di semi q.b. • 690 kcal
  • Per la salsa teriyaki
  • Sakè 4 cucchiai
  • Mirin 2 cucchiai
  • Salsa di soia 2 cucchai • 750 kcal
  • Zucchero semolato 2 cucchaini • 146 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli yakitori sono uno degli street food più amati della cucina giapponese. Si tratta di spiedini di pollo – letteralmente yakitori significa "pollo grigliato" – tradizionalmente gustati per strada, come pranzo al volo, o serviti nei locali giapponesi, come aperitivo o stuzzichino. Nella nostra ricetta le coscette e il petto del pollo vengono tagliati a cubetti, infilzati negli spiedini di bambù e cotti sotto il grill del forno; l'aggiunta della salsa teriyaki regalerà al piatto un sapore irresistibile e i porri, alternati alla carne, ne bilanceranno dolcezza e consistenza. Una pietanza gustosa e semplicissima da replicare in casa: scoprite come fare seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare gli yakitori

1_salsa teriyaki_yakitori©Gooduria lab

Preparate la salsa teriyaki: versate in un pentolino il mirin, la salsa di soia e lo zucchero (1), quindi mettete sul fuoco e fate sciogliere fino a ottenere una salsa leggermente addensata.

2_tagliate pollo e porri_yakitori©Gooduria lab

Intanto, mettete in ammollo in acqua gli spiedini di bambù per qualche minuto. Mondate i porri, sciacquateli sotto l'acqua corrente fredda e poi tagliateli a fettine. Fate a fettine anche il petto di pollo; disossate le coscette e tagliate la polpa a cubetti di circa 4 cm, lasciando la pelle (2).

3_comporre spiedini_yakitori©Gooduria lab

Accendete il grill del forno e intanto formate gli spiedini alternando la carne alle fettine di porro (3).

4_disporre spiedini in padella_yakitori©Gooduria lab

Disponete gli spiedini in una padella antiaderente (4) e condite con un filo di olio; trasferite in forno e fate cuocere sotto il grill rovente per 8-10 minuti, girandoli spesso.

5_yakitori pronti_yakitori©Gooduria lab

A cottura ultimata, togliete gli spiedini dal forno e spennellateli a piacere con la salsa teriyaki. Conditeli con un pizzico di sale e di pepe e servite immediatamente (5).

Consigli

Abbiate l'accortezza di mettere gli spiedini di bambù in ammollo in acqua per qualche minuto: in questo modo eviterete che possano bruciarsi. Per cuocere gli spiedini, potete utilizzare una padella adatta alla cottura in forno oppure potete disporli direttamente sulla griglia del forno, coprendola con un foglio di alluminio. Ovviamente potete cuocerli anche alla brace.

Esistono diverse versioni di yakitori: potete comporli solo con le coscette di pollo, alternare le coscette alle fettine di petto, come nella nostra ricetta, ma potete anche aggiungere fegatini o interiora, sempre di pollo. La cosa importante è che i bocconcini siano piccoli e delle stesse dimensioni, per una cottura uniforme; gli spiedini, inoltre, devono essere composti da pochi pezzi.

Potete aggiungere la salsa teriyaki anche a pochi minuti dal termine di cottura, per glassare per bene gli spiedini, ma fate attenzione perché la salsa tenderà ad attaccarsi e a bruciare molto facilmente. Poiché la salsa di soia è piuttosto sapida, evitate di aggiungere troppo sale. Anche della stessa salsa esistono numerose versioni, come quella che sostituisce il sakè con la salsa di ostriche.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche il pollo in salsa teriyaki e il salmone in salsa teriyaki.

Conservazione

Gli yakitori si conservano in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per 2 giorni; se vi è avanzata della salsa teriyaki, trasferitela in un vasetto di vetro e mettetela sempre in frigo: si conserverà per almeno 3 settimane.