I videogiochi e le app a tema cucina sono sempre di più e sempre più divertenti. Da ormai 10 anni la televisione italiana è invasa da ogni forma possibile di intrattenimento gastronomico: il successo di questi programmi ha creato un mercato parallelo dei videogiochi a sfondo culinario.

A dirla tutta non ci sono grandissimi titoli: molti si somigliano ed è un mondo ancora inesplorato e quasi totalmente affidato alle applicazioni per telefonini. Ci sono però diversi titoli molto carini e piacevoli da giocare. Li abbiamo provati tutti ed ecco il responso dei migliori videogiochi e app a tema cucina che troviamo in rete.

Le due mamme dei videogiochi per cucina

In principio ci fu Cooking Mama. Lanciato nel 2006 su Nintendo Ds, questo gioco permette di preparare una serie di piatti attraverso ogni fase della preparazione. L’espediente per cucinare e per dare un’esperienza migliore al videogiocatore è rivoluzionario per l’epoca: l’uso del touchpad della console. Oggi sembra normale, quasi superato, ma nel 2006 lo schermo touch è una novità. Basti pensare che il primo iPhone sarebbe uscito solo nel 2007 con tutto l’arsenale di app che si sarebbe portato dietro.

La cucina di Cooking Mama è quasi esclusivamente giapponese, lo scopo del gioco è quello di sbloccare il maggior numero di ricette raggiungendo alti punteggi con quelle base già disponibili. Oggi praticamente tutti i giochi nell’Apple Store o nel Play Store seguono questo processo. Cooking Mama è stato un videogioco avveniristico.

Oggi questo titolo ha abbandonato la propria console originale sbarcando su App Store e Google Play Store.

L’anno dopo l’uscita di Cooking Mama, ecco Giulia Passione, altro gioco per Nintendo Ds. Ancora oggi, uno dei migliori titoli che si possano trovare in circolazione. La protagonista della storia è Lisa, una giovane ragazza che ha dei problemi nel preparare la cena prima del rientro a casa del papà. All’improvviso un angelo le fa incontrare un cuoco che la aiuterà a preparare oltre 50 veri piatti, con ricette da replicare anche nella realtà.  Il target è giovane, quasi infantile, ma il divertimento è assicurato. Gli sviluppatori si sono impegnati anche con dei minigiochi e c’è la possibilità di personalizzare la cucina.

I videogiochi e le App migliori a tema cucina

Assodato che Cooking Mama e Giulia Passione sono le mamme di tutti i videogiochi culinari di oggi, andiamo quindi a vedere i titoli più interessanti da trovare sulle varie piattaforme.

1. Overcooked

Un videogioco davvero divertente, arrivato alla sua seconda versione. Già al lancio ha sbancato la critica vincendo il premio di miglior videogioco britannico e ricevendo nomination per diversi premi a livello planetario. Parliamo dunque di un game interessante, a prescindere dal tema cucina. Disponibile su Pc, Nintendo Switch, PS4 e Xbox One, parla di una brigata di cucina composta da quattro giocatori. Ideale in multiplayer, in cui ogni persona interpreta un personaggio diverso, il compito è di cucinare e servire gli ordini prima che i clienti vadano via indignati. Vivono tutti nel Regno delle Cipolle, che è in pericolo a causa di un antico demone che vuole conquistare il Paese. Per questo motivo i quattro cuochi (interpretati da quattro adorabili animaletti), sono costretti a viaggiare tra strambe cucine per salvare il Regno.

Il sistema di gioco è molto semplice e altrettanto efficace. Offre il meglio se giocato in compagnia perché non è per niente facile coordinarsi e, un po’ per i disegni molto teneri, un po’ per le movenze clownesche, è difficile restare indifferenti davanti allo schermo. I ritmi di gioco sono frenetici, oltre ogni aspettativa: il livello diventa più difficile col passare del tempo, con nuovi personaggi e sfide più competitive. Altra interessante modalità è l’uno contro uno.

Overcooked, il titolo di lancio, si può scaricare gratis fino all’11 giugno: per riscattare la copia digitale basta creare un account gratuito sull’Epic Game Store e visitare la pagina del gioco. Una volta riscattato il titolo resterà per sempre nella propria libreria. Unica cosa un po’ noiosa è l’autenticazione a due fattori dell’account, richiesta col numero di telefono; una condizione che Epic Game Store ha reso obbligatoria su tutti i propri videogiochi.

2. Cooking Fever

Qui parliamo invece di una vera e propria app, disponibile solo su smartphone. In Cooking Fever ci sono 19 ambientazioni in cui cucinare le ricette più famose della cucina tradizionale planetaria. Superare i livelli permette di accumulare punti, spendibili nello store per acquistare nuove attrezzature per il ristorante. Un gioco molto divertente e lungo, con oltre 400 livelli a disposizione, disponibile su Android e iOS.

3. Cooking Craze

Altra app per Android e iOS: questo gioco permette agli utenti di trasformarsi in uno chef e girare il mondo come un vero professionista. L’obiettivo è diventare il miglior cuoco del mondo attraverso ristoranti a New York, Rio, Parigi e Tokyo tra grigliate, sushi o semplici hamburger. Per questo gioco bisogna essere veloci e precisi, con oltre 400 livelli a disposizione. Un punto enormemente a favore di questo titolo è che si può giocare in tutta tranquillità senza avere per forza una connessione internet a disposizione, che sia del telefono o Wi-Fi.

4. Spongebob: sfida al Krusty

Chi non ha mai desiderato mangiare il gustoso Krabby Patty al Krusty Krab e la sua segretissima ricetta? Questo gioco vi porterà direttamente a Bikini Bottom, insieme a SpongeBob Squarepants. Continuerete a non mangiare il Krusty Burger ma almeno lo preparerete. Il gameplay del titolo è molto intuitivo, pensato soprattutto per un pubblico di bambini che si divertono a giocare con la spugna di mare più famosa della storia. Ci sono tutti i personaggi del famoso cartone della Nickelodeon, con ambientazioni molto ben disegnate dai programmatori. Il gioco è disponibile su Android e iOS

5. Star Chef

Oltre 20 milioni di download per quest’app che è stata esclusiva di iOS per tanto tempo e che da poco è sbarcata sul Play Store. In cima alle classifiche dei giochi di cucina dell’App Store, è tra i primi anche nella classifica generale. L’obiettivo del videogioco è di passare da cuoco amatoriale a grande chef, preparando piatti internazionali in un ristorante lussuoso al centro della città. L’obiettivo è guadagnare e mantenere le stelle ricevute, come un ristorante reale dell’alta cucina.

6. Food Truck Chef

Questo è invece un gioco disponibile solo sul Google Play Store. Non si tratta di alta cucina ma di food truck, anche se ormai la Guida Michelin ha sdoganato la questione relativa ai take away. In questo gioco bisogna preparare pollo fritto, taco, bagel, pretzel, hot dog e tutte le altre pietanze tipiche dei food truck. Il gioco è coinvolgente e c’è la possibilità di provare il multiplayer, sfidando cuochi virtuali in tutto il mondo su gare di velocità e gestione della cucina.

7. Chef: a restaurant tycoon game

Un videogioco manageriale, il re dei videogiochi manageriali a tema cucina. Lanciato nel 2018, dopo due anni è ancora in fase di sviluppo perché la casa madre, la Digital Tribe Game, vuole ulteriormente migliorarlo prima di un lancio "vero". Il gioco, disponibile solo su Pc, può essere acquistato grazie all’accesso anticipato e i fruitori possono usarlo consapevoli che il titolo potrebbe subire delle variazioni in corso d’opera.

Sulla falsa riga di tanti manageriali, il compito dell’utente è quello di conquistare il mondo della ristorazione partendo da pochi spiccioli, in un locale che a malapena si mantiene a galla, trasformandolo in una sfavillante realtà dell’alta cucina. Bisogna scegliere ogni cosa: staff, arredamento, personaggi, menu, politiche aziendali, la planimetria e la posizione del locale, perfino la tipologia. Nulla impedisce all’utente di conquistare la nazione con una griglieria o con un sushi bar. Ci sono più di 150 varianti per muri e pavimenti, e più di 200 oggetti che possono essere posizionati e colorati singolarmente. L’editor per le ricette è realistico e semplice da usare. Bisogna superare uno scoglio iniziale fatto di difficoltà nell’apprendimento (non è molto intuitivo), ma chi avrà pazienza sarà ricompensato. Altra nota positiva: i dialoghi, fin dal tutorial, sono molto divertenti e incentrati sull’ironia.