Oltre che per salare la pasta e donare sapidità ai vostri piatti, il sale può aiutarvi nella quotidiana gestione della casa e soprattutto della cucina. Grosso o fino, il sale è un ingrediente immancabile nelle nostre cucine e, proprio come il limone e l'aceto, può tornarci utile per pulire e igienizzare pentole, padelle e stoviglie ma non solo. Scopriamo insieme 10 modi alternativi per utilizzare il sale, un piccolo ma grande alleato delle nostre case.

1. Rimuovere le macchie

Il sale può essere utilizzato per pulire e smacchiare i vostri indumenti ma anche i tappeti o le tovaglie. Se durante il pranzo avete per sbaglio fatto cadere un calice di vino non abbiate paura: asciugate subito la macchia e cospargetela di sale grosso, quando questo avrà assorbito il vino rimanente potrete risciacquare con acqua fredda.

2. Pulire il frigorifero

Per tenere pulito e profumato il vostro frigo, preparate una soluzione di acqua e sale e, con un panno, usatela per detergere le pareti e i cassetti; in questo modo non dovrete usare prodotti chimici che, se non sciacquati bene, potrebbero venire a contatto con i cibi.

3. Prevenire l'annerimento della frutta

Proprio come il limone e l'aceto, il sale è in grado di rallentare il processo di annerimento della frutta: tutto quello che dovrete fare è immergerla in una soluzione salata e asciugarla poi con un panno di cotone.

4. Pulire le spugne per i piatti

Se avete delle vecchie spugne per i piatti un po' logore, potete provare a dargli una nuova vita immergendole e lasciandole in ammollo in un acqua fredda e sale: in questo modo eliminerete i cattivi odori e le vostre spugne dureranno più a lungo.

5. Tenere lontane le formiche

La vostra cucina è invasa dalle formiche e dopo averle provate tutte non sapete più come risolvere il problema? Anche in questo caso il sale verrà in vostro aiuto: usatelo per formare dei piccoli mucchietti da sistemare nei punti della cucina da dove i vostri sgraditi ospiti entrano. Il sale "chiuderà" le porte alle formiche e la vostra cucina sarà salva.

6. Pulire le pentole

Se volete pulire in modo naturale le vostre pentole vi servirà del semplice sale grosso. Per le pentole in ferro: versate un filo d'olio e fate scaldare, unite qualche cucchiaio di sale grosso e mescolate fino a formare una pasta che potete utilizzare come una sorta di "scrub" con cui rendere le vostre pentole come nuove. Se invece parliamo di pentole smaltate, sostituite l'olio con dell'aceto bianco e procedete allo stesso modo.

7. Combattere le muffe e l'umidità

Forse non tutti sanno che il sale è un potentissimo deumidificatore naturale e che per questo può aiutarci a mantenere salutari gli ambienti della cucina e non solo. Per combattere l'umidità vi basterà sistemare del sale grosso in dei piccoli contenitori da sistemare agli angoli delle stanze, oppure in dei sacchettini di cotone da tenere nei mobili. In poco tempo vi accorgerete dei risultati.

8. Pulire l'argenteria

Per avere un'argenteria perfetta e luccicante come appena acquistata ed eliminare quei fastidiosi aloni che nel tempo si formano in superficie, immergetela in una soluzione di acqua calda e sale grosso, lasciatela in ammollo e, una volta risciacquate forchette e coltelli, asciugateli bene con un panno in cotone.

9. Pulire le verdure

Per pulire in modo naturale le verdure ed eliminare il terriccio potete semplicemente aggiungere un cucchiaino di sale all'acqua in cui le terrete in ammollo: lasciate che il sale agisca per qualche minuto quindi risciacquare.

10. Pulire le tazze di tè e caffè

Per eliminare quei fastidiosi aloni che nel tempo si formano sulle tazze di tè e caffè (soprattutto se sono di colore chiaro), sfregate del sale grosso e lasciatele poi in ammollo in acqua e sale. Per un effetto brillante, aggiungete un cucchiaio di bicarbonato di sodio e dopo un paio di ore risciacquate: le vostre tazze torneranno come nuove.