ricetta

Torta tenerina: la ricetta del dolce ferrarese dal cuore fondente

Preparazione: 40 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 8 persone
1221
Immagine

La torta tenerina è un dolce tipico della città di Ferrara, una torta al cioccolato così chiamata per la consistenza scioglievole e il cuore tenero e fondente. La crosticina superiore croccante si crepa in cottura come una meringa, ed è la sua caratteristica più amata. Si tratta di una torta senza lievito, realizzata con pochissimi ingredienti, che ha la particolarità di rimanere bassa e morbida all'interno: è soprannominata dai ferraresi anche tacolenta che, in dialetto, significa "appiccicosa" per l'umidità interna dell'impasto.

Una delizia semplicissimo da realizzare, che conquisterà tutti grazie a un sapore intenso di cioccolato e a un profumo irresistibile. Servitela a merenda o a fine pasto, preparatela per la festa del papà, spolverizzata con un po' di zucchero a velo, guarnita con un ciuffo di panna montata o accompagnata a una delicata crema al mascarpone: non ve ne pentirete. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo la ricetta originale ferrarese.

ingredienti
Cioccolato fondente
200 gr
Zucchero semolato
150 gr
Burro
100 gr
Farina 00
50 gr
Uova medie
4

Come preparare la torta tenerina

Fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria; una volta fuso, aggiungete il burro, tagliato a tocchetti 1, e mescolate per far sciogliere il tutto.

Raccogliete i tuorli in una ciotola, versate la metà dello zucchero 2 e lavorate con le fruste elettriche fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

Trasferite gli albumi in un'altra ciotola, aggiungete lo zucchero restante, poco alla volta 3, e montate a neve ben ferma.

Versato il cioccolato fuso nei tuorli montati 4 e mescolate delicatamente con una spatola.

Incorporate gli albumi montati 5, mescolando delicatamente e con movimenti dall'alto verso il basso, per evitare di smontare il composto.

Aggiungete la farina setacciata 6 e amalgamate delicatamente.

Versate il composto in uno stampo a cerniera da 22 cm di diametro, imburrato e infarinato 7, e livellate per bene con l’aiuto di una spatola. Infornate a 180 °C e fate cuocere per 30-35 minuti (alla prova stecchino dovrà risultare umida e non secca).

Trascorso il tempo di cottura, sfornate il dolce e lasciatelo intiepidire, quindi sformatelo e servitelo a fette 8.

Consigli

Assicuratevi che il pentolino contenente il cioccolato tocchi l'acqua per evitare una cottura a vapore che rischierebbe di far bruciare il cioccolato. Tenete la fiamma al minimo e mescolate spesso in modo che il cioccolato si sciolga uniformemente. Unite il burro fuori dal fuoco, per rallentarne il riscaldamento, e amalgamatelo perfettamente.

Montate a neve gli albumi finché non saranno ben fermi in modo da incorporare quanta più aria possibile, ottenendo un impasto leggero. Aggiungeteli al composto delicatamente, con movimenti dal basso verso l'alto, per evitare di smontarlo.

Prestate particolare attenzione alla cottura: cuocete la torta per 25 minuti, quindi assicuratevi che la crosta sia ben formata ma il ripieno ancora morbido; quindi spegnete il forno e lasciate leggermente aperto lo sportello, facendo raffreddare la torta all'interno. Una volta ben fredda, spolverizzatela con lo zucchero a velo e infine servitela.

Se volete realizzare una versione senza glutine, sostituite la farina 00 con la medesima dose di quella di riso. Se, invece, non volete utilizzare il burro potete sostituirlo con 120 gr di olio di semi di arachide.

Per ottenere un gusto ancora più intenso, spolverizzate la torta tenerina con il cacao amaro in polvere.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la torta tenerina al cioccolato bianco e quella al limone.

Conservazione

La torta tenerina si può conservare a temperatura ambiente, sotto una campana di vetro o in un apposito contenitore ermetico, per circa 2-3 giorni.

1221
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
1221