ricetta

Tempura di gamberi: la ricetta dell’antipasto tipico giapponese leggero e friabile

Preparazione: 20 Min
Cottura: 5 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Claudia Gargioni
27
Immagine
ingredienti
Gamberi
12
Farina 00
60 gr
Acqua frizzante ghiacciata
100 ml
Sale
q.b.
per la frittura
Olio di semi di arachide
ti servono inoltre
Prezzemolo
1 ciuffo
spicchi di limone
q.b.

La tempura di gamberi è una preparazione tradizionale della cucina giapponese. Perfetta da servire come antipasto, in accompagnamento alla tentsuyu, una tipica salsa orientale agrodolce a base di soia, daikon e zenzero grattugiato, è ottima anche come secondo piatto da gustare durante un pranzo o una cena in famiglia. La ricetta, di facile esecuzione, richiede pochi e semplici passaggi. I gamberi, privati del carapace, vengono immersi in una pastella veloce preparata con farina e acqua frizzante ghiacciata, e tuffati in olio di semi bollente: il risultato sarà una frittura croccantissima, gustosa e friabile, che conquisterà proprio tutti.

Ti suggeriamo di preparare la pastella in una ciotola sistemata all’interno di una più grande colma di cubetti di ghiaccio: in questo modo il contatto dell’alimento freddissimo con l’olio bollente creerà uno shock termico che renderà il fritto leggero e arioso. Per questo, per evitare che la temperatura dell’olio si abbassi troppo, è preferibile friggere pochi pezzi alla volta. A piacere, per una resa ancor più fragrante, puoi sostituire la farina 00 con quella di riso: unica regola fondamentale, in entrambi i casi, è quella di lavorarle con l’acqua per pochissimi secondi. Diversamente dalla pastella tradizionale la tempura dovrà infatti essere leggermente grumosa e non liscia e fluida.

Per la buona riuscita della ricetta acquista gamberi freschissimi e di prima qualità, con la testa ben attaccata al corpo, un colore brillante e un profumo inconfondibile di mare: qualora dovessero avere macchie scure sul carapace o un pungente odore di ammoniaca, meglio starne alla larga. Se preferisci puoi preparare con questa tecnica di frittura anche altre specie ittiche o realizzare una tempura vegetariana a base di sole verdure.

Scopri come preparare la tempura di gamberi seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare la tempura di gamberi

Lava i gamberi e tamponali delicatamente con un foglio di carta assorbente da cucina 1.

Stacca la testa 2.

Elimina il carapace 3 lasciando intatta la coda.

Ed elimina il filamento scuro dell'intestino 4.

Raccogli la farina in una ciotola 5.

Aggiungi l’acqua frizzante freddissima 6.

E lavora brevemente con una frusta 7.

Immergi i gamberi nella pastella 8, uno alla volta, in modo da avvolgerli completamente.

Scalda abbondante olio di semi in una casseruola e friggi i gamberi 9, pochi pezzi per volta, fino a quando saranno dorati e croccanti.

Una volta fritti, prelevali con le pinze 10 e scolali su carta assorbente da cucina.

Condisci con un pizzico di sale, guarnisci con qualche fogliolina di prezzemolo e servi la tempura ben calda accompagnandola con qualche spicchio di limone 11.

Conservazione

Per gustarla in tutta la sua croccantezza, ti consigliamo di consumare la tempura di gamberi appena fritta.

27
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
27