ricetta

Spaghetti vongole e ceci: la ricetta del primo piatto semplice e vincente

Preparazione: 30 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Genny Gallo
519
Immagine
ingredienti
Spaghetti alla chitarra
500 gr
Vongole già pulite
500 gr
Aglio
1 spicchio
Salvia
1 rametto
Ceci già lessati
300 gr
Olio extravergine di oliva
sale e pepe

Gli spaghetti vongole e ceci sono un primo piatto semplice e allo stesso tempo molto raffinato. Per questa ricetta abbiamo scelto gli spaghetti alla chitarra, una pasta fresca tipica abruzzese realizzata con l'apposito strumento chiamato appunto "chitarra". Dal formato lungo e a sezione quadrata, che conferisce loro maggiore consistenza e porosità, sono perfetti per catturare il condimento a base di legumi e vongole. Cremoso e piacevolmente sapido, grazie alla salinità marina dei molluschi, regala al piatto un sapore e un profumo irresistibili.

Come preparare gli spaghetti vongole e ceci

Sciacquate accuratamente le vongole e mettetele in ammollo in acqua fredda e sale per almeno 4-5 ore, cambiando l’acqua con regolarità per eliminare la sabbia 1. Scolatele per bene e fatele aprire in una padella con un filo di olio a fiamma vivace; eliminate quelle rimaste chiuse e tenete da parte le altre, togliendo un po’ di molluschi dalle valve, e lasciandone qualcuna con il guscio.

Sciacquate i ceci sotto l ‘acqua corrente fredda e poi scolateli per bene (2). Intanto lessate la pasta in acqua bollente e leggermente salata.

In una padella fate rosolare l'aglio con un filo di olio e la salvia; unite i ceci 3 e un mestolo di acqua di cottura della pasta, quindi lasciate cuocere il tutto per pochi minuti.

Aggiungete le vongole e lasciate insaporire il tutto per qualche minuto ancora 4.

Scolate la pasta al dente tenendo da parte un po’ dell’acqua di cottura 5.

Schiacciate con una forchetta una parte dei ceci, in modo da ridurli in crema. Unite la pasta, bagnate con qualche mestolo di acqua di cottura e fate saltare per qualche minuto finché il tutto non sarà ben cremoso 6.

Distribuite la pasta nei piatti da portata e profumate con una macinata di pepe 7. Ultimate con un filo di olio a crudo e servite caldissima.

Consigli

Gli spaghetti alla chitarra, detti anche maccheroni alla chitarra, sono una specialità tipica abruzzese. Si tratta di una pasta all'uovo confezionata utilizzando un apposito strumento detto "chitarra", che gli conferisce la caratteristica sezione quadrata e una consistenza piuttosto porosa. Proprio per questa ragione si presta ad accogliere sughi e condimenti cremosi e avvolgenti come questo. In alternativa, potete utilizzare anche delle tagliatelle o un altro formato di pasta lunga a piacere.

Prima di cuocere le vongole, è importante che queste siano state ben pulite e spurgate. Come fare? Mettetele in ammollo in acqua fredda e sale per almeno 4-5 ore, ricordandovi di cambiare l'acqua una volta ogni ora; quindi sciacquatele abbondantemente sotto l'acqua corrente e procedete con la cottura secondo ricetta.

Potete utilizzare sia i ceci secchi sia quelli già lessati e conservati in scatola (meglio sotto vetro). Nel caso in cui utilizziate quelli secchi, ricordatevi di metterli in ammollo in acqua a temperatura ambiente per almeno 10-12 ore (cambiando l'acqua almeno due volte nell'arco di questo tempo); quindi scolateli per bene e lessateli in abbondante acqua aggiungendo anche un pezzetto di alga kombu che li renderà più morbidi e digeribili. Se scegliete i ceci già cotti, abbiate l'accortezza di sciacquarli abbondantemente sotto l'acqua corrente fredda per eliminare il liquido di governo. Quest'ultimo, anche detto "acqua faba", può trasformarsi in un preziosissimo ingrediente per creare ricette vegan sia dolci sia salate.

Per rendere la preparazione ancora più profumata, potete aggiungere un po' di prezzemolo tritato e della scorzetta di limone grattugiata.

Conservazione

Per potere assaporare tutto il loro sapore e aroma, vi consigliamo di cuocere gli spaghetti vongole e ceci e di gustarli caldissimi al momento.

519
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
519