video suggerito
video suggerito
13 Dicembre 2022 13:50

Si può vietare al cliente di pagare con soldi fisici? Cosa dice la legge

Gli esercenti possono rifiutarsi di accettare pagamenti fisici? Un commerciante può dire di no a monete e banconote? Che cosa dice la legge in questo caso.

A cura di Alessandro Creta
209
Immagine

Nelle ultime settimane è tornata di stretta attualità la questione legata ai pagamenti elettronici. Nel 2023, a meno di clamorosi (quanto improbabili) dietrofront e colpi di scena, qualsiasi esercente potrà rifiutarsi di accettare pagamenti con carta o bancomat al di sotto dei 60 euro. Un provvedimento preso dal nuovo Governo che annulla, di fatto, la legge entrata in vigore lo scorso luglio e che non permetteva ai commercianti di rifiutare il pagamento cashless, per qualsiasi somma.

Una decisione capace, come prevedibile, di spaccare in due l'opinione pubblica. Da una parte i clienti, che reclamano il loro diritto a non usare la moneta fisica, adottando solamente una soluzione virtuale (sia per comodità sia per sicurezza, non dovendo portarsi dietro grosse somme di denaro nel portafogli), dall'altra gli esercenti, soggetti a commissioni bancarie ritenute troppo gravose anche per le piccole somme. Diversi commercianti, in verità, si sono poi detti favorevoli all'utilizzo del pos per qualsiasi somma e addirittura c'è chi è andato anche oltre, arrivando pure a non prevedere più l'utilizzo del contante nei propri esercizi commerciali. Accettando, praticamente, solo modalità di pagamento elettroniche.

Immagine

Un paradossale rovescio della medaglia di questa controversa situazione: niente moneta fisica all'interno dei negozi (a Milano qualche mese fa fu una catena di pasticcerie ad adottare questa soluzione) ma solo saldi in modalità cashless. Anche per un banale caffè. Ma si può fare? Cosa dice la legge in merito?

Non si può vietare l'utilizzo dei contanti

C'è, però, chi per vari motivi magari non può utilizzare il pagamento elettronico. Pensiamo, per esempio, ai più anziani con poca dimestichezza con le tecnologie moderne oppure ai più giovani che non hanno un proprio conto e una carta intestata su cui fare affidamento. Come fare? In verità gli esercizi commerciali non possono imporre ai propri clienti il pagamento elettronico, allo stesso modo in cui (fino almeno al prossimo anno) ora non possono rifiutarsi di accettarlo anche per piccole transazioni.

Immagine

L'articolo 693 del Codice Penale dichiara infatti: "… Chiunque rifiuta di ricevere, per il loro valore, monete aventi corso legale nello Stato, è punito con la sanzione amministrativa fino a euro 30″. Gli esercenti inoltre non possono dire no ai pagamenti in contanti, salvo nel caso in cui entrambe le parti siano d'accordo sull'utilizzare un mezzo di pagamento diverso. Il commerciante non può nemmeno affiggere cartelli o avvisare i clienti di questa sua eventuale decisione, a meno che questa non sia supportata da una scelta legittima (come, per esempio, la difficoltà di detenere contante sufficiente per il resto).

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
209
api url views