video suggerito
video suggerito
4 Ottobre 2021 13:00

Cipolle germogliate: come riciclarle al meglio

Avete aperto la dispensa e trovato una cipolla germogliata che forse giace lì da troppo tempo? Abbiamo due buone notizie per voi: la prima è che la cipolla germogliata non va assolutamente buttata, la seconda è che i suoi germogli possono essere usati in cucina. Come? Vediamo come utilizzare le cipolle germogliate.

A cura di Rossella Croce
91

Immagine

Bianche, dorate o rosse di Tropea, le cipolle sono ingredienti immancabili nelle nostre cucine, alleate di ogni tipo di preparazione e base di ricette golose e ricche di sapore. Può capitare, a volte, di conservarle per molto tempo e dimenticarle in dispensa trovandole poi germogliate: cosa fare in questi casi? I germogli e le cipolle germogliate si possono mangiare e, se sì, come? Ecco alcune idee per utilizzare i germogli di cipolla dentro e fuori dalla cucina, qualche trucco per conservarle e spunti golosi per gustarle.

Si possono mangiare le cipolle germogliate?

Avete trovato una cipolla germogliata in dispensa e non sapete cosa farne? Non buttatela assolutamente, la cipolla e i suoi germogli possono essere consumati senza nessun pericolo e non hanno alcuna controindicazione. I germogli delle cipolle sono del tutto commestibili: potete semplicemente tagliarli a pezzettini e aggiungerli a delle ricche insalate a cui doneranno sapore e profumo.

Cosa fare con le cipolle germogliate? Se hanno germogliato da poco, potete utilizzarle come appena acquistate (soffritto non ti temo), se invece i germogli sono molto lunghi perché usciti da più tempo e avete voglia di sperimentare e mettere alla prova il vostro pollice verde, vi consigliamo di piantarla: incidete la cipolla, ricavate il bulbo e riponetelo in un vaso non troppo grande, coprite con la terra lasciando fuori il germoglio e, infine, annaffiate.

Immagine

Come conservare le cipolle

Qual è il modo migliore per conservare le cipolle per evitare che si rovinino o, peggio, che marciscano? Bianche, rosse o dorate, le cipolle vanno conservate in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore: il modo più sicuro è tenerle in cantina, magari in un cesto di vimini che assorbe naturalmente l'umidità ma, se abitate in appartamento e non avete una cantina, potete conservare le vostre cipolle semplicemente in dispensa, meglio se in un sacchetto di carta leggermente bucherellato (quello del pane andrà benissimo). Una volta sbucciata e tagliata, la cipolla va riposta in frigorifero, avvolta nella pellicola o nella carta da cucina, nel cassetto della verdura: lì potrà rimanere per tre o quattro giorni.

Immagine

Ricette con le cipolle

È possibile rendere le cipolle protagoniste di piatti sfiziosi e ricchi di sapore? Non solo soffritti e sughi, le cipolle possono aiutarci a portare in tavola ogni tipo di preparazione: noi le amiamo semplicemente stufate in padella, per un contorno  goloso da servire con piatti di carne rossa o formaggi stagionati. Se vi piace giocare e non temete di piangere, provate le nostre ricette delle cipolle grigliate o delle cipolle in pastella, da gustare rigorosamente con le mani e pronte in pochi minuti; se non avete fretta e volete fare un tuffo nella tradizione napoletana, non potete assolutamente perdere la ricetta della pasta alla genovese, una vera e propria esplosione di gusto e sapore.

Immagine
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
api url views