ricetta

Seppie in zimino: la ricetta del secondo di pesce facile e saporito

Preparazione: 15 Min
Cottura: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Raffaella Caucci
65
Immagine
ingredienti
Seppie fresche già pulite
800 gr
biete pulite
500 gr
passata di pomodoro o pomodori da sugo maturi
400 gr
Cipolla rossa
1
peperoncino fresco (facoltativo)
1
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Le seppie in zimino sono un secondo piatto di pesce tipico della cucina ligure, in particolare genovese, ma diffuso anche in Toscana. Con il termine in zimino, oppure all'inzimino, non ci riferisce a una specifica ricetta, ma si intende una preparazione in umido, dalla consistenza densa e confortante, con cui è possibile cuocere le seppie, il baccalà e i ceci insieme bietole o spinaci. Specificatamente le seppie in zimino sono un modo sano e gustoso di preparare il pesce unitamente alle verdure. La parola sembra derivare dall’arabo samin, che vuol dire "salsa densa".

Dopo aver fatto appassire le erbette, ovvero le bietole ancora giovani e le coste più piccole, all'interno di un soffritto, si aggiungono la passata di pomodoro (oppure in estate i pomodori freschi) e le seppie, tagliate a striscioline, e si lascia stufare per una trentina di minuti fino a ottenere una zuppetta umida, ristretta e molto saporita. Perfette per qualunque pranzo di famiglia o cena con gli amici, le seppie in zimino vanno accompagnate con crostini di pane o fettine di casereccio fresco: la scarpetta è, infatti, obbligatoria.

Per il soffritto abbiamo utilizzato una cipolla rossa e del peperoncino, ma puoi sostituirli con il classico soffritto arricchito con carota e sedano. Se utilizzi delle seppie surgelate al posto del pesce fresco, ricorda di farle scongelare in frigorifero prima dell'uso. In alternativa alle bietole, puoi utilizzare per questo piatto anche gli spinaci.

Scopri come preparare le seppie in zimino seguendo passo passo procedimento e consigli. Prova anche le seppie in umido e seppie e fagioli.

Come preparare le seppie in zimino

Trita al coltello la cipolla rossa e falla dorare insieme al peperoncino con un po' di olio in una capiente padella 1.

Aggiungi le erbette 2 e falle appassire per una decina di minuti coprendo la padella con un coperchio.

Nel frattempo pulisci il pesce: priva le seppie della pellicina superficiale 3 e sciacquale sotto l'acqua fresca corrente.

Aggiusta di sale le bietole ormai appassite e mescola 4.

Versa la passata di pomodoro 5 o i pomodori freschi a cubetti e lascia insaporire qualche minuto.

Nel frattempo taglia la sacca delle seppie ricavando tante striscioline 6.

Aggiungi il pesce al condimento in padella 7.

Profuma con una macinata di pepe 8, copri con un coperchio lasciando uno sfiato e fai cuocere per una ventina di minuti.

Servi le seppie in zimino ben calde accompagnando con pane fresco o tostato 9.

Conservazione

Si consiglia di preparare le seppie in zimino e consumarle ben calde al  momento. In alternativa, puoi conservarle in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per massimo un giorno.

65
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
65