ricetta

Seadas (Sebadas): la ricetta dei celebri dolcetti fritti tipici sardi

Preparazione: 30 Min
Cottura: 10 Min
Riposo: 20 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 16 seadas
A cura di Silvia e Rosmarino
11
Immagine
ingredienti
Per la sfoglia
Farina di semola
180 gr
Farina 00
180 gr
Strutto
70 gr
Acqua
150 gr
Sale
3 gr
Per il ripieno
Pecorino fresco (non stagionato)
500 gr
Scorza di limone
1
vi servono inoltre
Olio di semi di arachide
q.b.
Miele
q.b.

Le seadas, o sebadas, sono i celebri dolcetti fritti tipici della cucina sarda. Diffusi in tutta l'isola, vengono realizzati con una sfoglia a base di farina di semola, strutto e acqua, farciti con il pecorino sardo – che deve essere molto fresco e leggermente acidulo –, ritagliati in forma di raviolo e poi fritti in olio bollente. Come da tradizione, vengono cosparse con il miele locale di corbezzolo, di colore scuro e leggermente amarognolo, e si gustano ben calde e filanti. Il sapore caratteristico del formaggio contrasta piacevolmente con quello agrumato della scorza di limone, per una delizia irresistibile e molto amata da sardi e turisti che, una volta arrivati in Sardegna, non vedono l'ora di assaporarla.

Si tratta di una ricetta tipica della zona dell'Ogliastra settentrionale e della Barbagia, ormai prodotta in tutta la regione e in particolare nelle aree a maggiore vocazione pastorizia. Vengono così chiamate per il loro aspetto "untuoso": il nome, infatti, deriverebbe dal termine sardo seu, che indica il grasso animale ancora oggi usato nell'impasto. Se non ami il sapore deciso del miele di corbezzolo, puoi sostituirlo con uno più delicato, come quello di acacia o il millefiori. Fragranti e dal cuore morbido, le seadas sono perfette per stupire amici e parenti in occasione di una cena tipica sarda, dopo aver gustato i culurgionis e il pane frattau.

Scopri come preparare le seadas seguendo passo passo procedimento e consigli. Prova anche le ciambelline sarde e le pardulas.

Come preparare le seadas (sebadas)

In un recipiente versa la farina 00 1.

Aggiungi la farina di semola 2.

Miscela le due farine 3.

In un contenitore versa l'acqua tiepida e aggiungi il sale 4.

Con un cucchiaino mescola per far sciogliere il sale 5.

Versa l'acqua salata sulle polveri 6.

Inizia a impastare a mano oppure con una planetaria 7.

Aggiungi lo strutto, un tocchetto alla volta 8, e incorpora per bene.

Prosegui a impastare fino a ottenere un panetto morbido e liscio 9.

Avvolgi l'impasto con la pellicola trasparente 10 e fai riposare in frigorifero per 20 minuti.

Taglia il pecorino fresco a cubetti 11.

Trasferisci il pecorino in una padella antiaderente 12 e fai sciogliere a fiamma molto bassa.

Mescola continuamente con un mestolo di legno 13.

Quando il pecorino è completamente sciolto, aromatizza con la scorza di limone grattugiata 14.

Versa il pecorino sciolto su un foglio di carta forno e stendi bene con l'aiuto di un cucchiaio 15.

Con un coppapasta da 7 cm di diametro ricava dei dischi 16 e tieni da parte.

Stendi l'impasto molto sottile su un piano di lavoro leggermente infarinato 17.

Con un coppapasta da 10 cm di diametro ricava dei dischi 18.

Disponi il pecorino su metà dei dischi 19.

Chiudi con un altro disco di sfoglia 20.

Sigilla bene i bordi premendo con le dita 21.

Ritaglia con una rotella dentellata 22.

In una padella antiaderente fai scaldare abbondante olio di semi di arachidi 23.

Friggi le seadas circa 2 minuti per lato, o comunque fino a doratura 24.

Scola le seadas e lasciale asciugare su carta assorbente da cucina 25.

Cospargile con il miele e servile ben calde 26.

Conservazione

Puoi congelare le seadas prima di friggerle. Una volta cotte, è preferibile consumarle ben calde e al momento.

11
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
11