ingredienti
  • Per la pasta di pane
  • Farina tipo 0 500 gr • 349 kcal
  • Lievito di birra fresco 12 gr • 750 kcal
  • Acqua tiepida 300 ml • 0 kcal
  • Per la farcitura e copertura
  • Uva nera 2 grappoli
  • Zucchero 100 gr • 380 kcal
  • Olio extravergine d’oliva 4 cucchiai • 0 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La schiacciata con l'uva è una focaccia dolce tipica della tradizione contadina toscana che può essere servita come merenda sana e gustosa. Una ricetta molto semplice che di solito si prepara in autunno, periodo dedicato alla vendemmia, quando questo frutto dalle proprietà antiossidanti è maturo e più dolce. A Firenze viene chiamata anche ciaccia, stiaccia in dialetto, o ancora pan con l'uva, mentre a Grosseto è più conosciuta come schiaccia con l'uva. Un dolce non tanto dolce che vede un ripieno di uva e zucchero racchiuso tra due strati di pasta di pane lievitata senza sale, mentre la combinazione di zucchero e olio d'oliva in superficie crea una crosticina irresistibile.

Secondo la tradizione, questo pan dolce si prepara con un particolare tipo di uva: l'uva canaiola, un vitigno che produce chicchi grandi, acquosi e dolci, che donano al dolce la sua tipica morbidezza. Per una schiacciata con l'uva perfetta, occorre preparare prima la pasta. Si uniscono lievito sciolto in acqua, farina e olio fino a ottenere un composto liscio e omogeneo che bisogna lasciar lievitare per un paio d'ore. Una volta raddoppiato di volume, occorre stendere i 2/3 dell'impasto su una teglia, aggiungere l'uva nera, zucchero semolato e olio, per poi coprire il tutto con il resto della pasta. Aggiungete altri acini di uva, il rimanente zucchero e olio, poi infornate e servite una volta che la schiacciata sarà ben dorata e raffreddata.

Sebbene si tratti di una ricetta tradizionale, è possibile modificare questa schiacciata secondo i propri gusti. Nella versione originale, gli acini vanno aggiunti con tutti i semi, ma potete sempre eliminarli o utilizzare una varietà senza semi, sostituendo l'uva canaiola con l'uva fragola. Per una schiacciata veloce, potete ricorrere alla pasta di pane già pronta e completare la ricetta con il resto degli ingredienti. Se questo dolce vi è piaciuto, provate anche altre ricette autunnali con l'uva.

Come preparare la schiacciata con l'uva

Per preparare la pasta di pane sciogliete il lievito in poca acqua tiepida (1), prelevandolo un po' dai 300 ml previsti per la ricetta, e lasciate riposare per pochi minuti. Versate la farina setacciata in una ciotola spianatoia, aggiungete un pizzico di sale, versate il lievito sciolto (2) e l'olio. Fate assorbire il lievito alla farina e continuate ad impastare per una decina di minuti, fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Formate una palla, sistematela in una ciotola coperta con pellicola alimentare e un canovaccio pulito inumidito. Lasciate lievitare l'impasto per circa 2 ore all'interno del forno spento con la luce accesa fino a quando non avrà raddoppiato il volume (3).

Quando la pasta avrà raddoppiato il suo volume, lavoratela nuovamente aiutandovi con le mani oliate. Dividete l'impasto, stendendone i 2/3 in una teglia foderata di carta forno (4), assicurandovi di coprire il più possibile i bordi. Cospargete metà dosi di acini di uva lavati (5), zucchero semolato e olio. Prendete l'altra porzione di pasta di pane, stendetelo e coprite il ripieno di frutta. Sigillate i bordi con le dita. Aggiungete i rimanenti acini di uva, olio e zucchero. Fate cuocere in forno già caldo a 180°C per 50-60 minuti o fino a quando sarà dorata. Una volta pronta lasciatela raffreddare e servitela a fette (6). La vostra schiacciata con l'uva è pronta per essere gustata.

Conservazione

Potete conservare la schiacciata con l'uva per 2 giorni in frigorifero all'interno di un contenitore ermetico.