ingredienti
  • Tuorli (circa 5) 80-90 gr • 63 kcal
  • Albumi 80 gr • 43 kcal
  • Farina 00 70 gr • 901 kcal
  • Zucchero semolato 60 gr • 470 kcal
  • Zucchero a velo q.b. • 380 kcal
  • Succo di limone q.b. • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I savoiardi sono dei biscotti spugnosi e leggeri, tipici della pasticceria piemontese. Dalla crosticina dorata e dalla consistenza che ricorda il classico pan di Spagna, prendono il nome dalla casata reale dei Savoia e per la caratteristica forma allungata sono conosciuti anche come "dita di dama" (finger lady). Semplici e deliziosi, nascono per essere imbevuti e sono perfetti a colazione, inzuppati nel caffellatte o in una tazza di tè. Con questi si realizza il dolce al cucchiaio tra i più celebri e amati, il tiramisù, ma anche la charlotte, la zuppa inglese e lo zuccotto. Scoprite come realizzarli seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare i savoiardi

savoiardi

Setacciate la farina un paio di volte (1) e tenetela da parte.

savoiardi

Raccogliete i tuorli e lo zucchero semolato in una ciotola capiente (2), quindi montate con le fruste elettriche fino a ottenere un composto chiaro, spumoso e quadruplicato di volume.

savoiardi

A parte, montate gli albumi con qualche goccia di succo di limone alla massima velocità, fino ad avere una massa lucida e molto soda (3).

savoiardi

Unite gli albumi ai tuorli in due tranche, mescolando delicatamente con una spatola e con movimenti dal basso verso l’alto (4).

savoiardi

Incorporate infine la farina, in due o tre volte, sempre con movimenti lenti per evitare di smontare il composto (5).

savoiardi

Trasferite l’impasto in un sac à poche, tagliate la punta (oppure utilizzate una bocchetta liscia) e formate dei bastoncini lunghi 8-10 cm su una teglia, foderata con un foglio di carta forno (6).

savoiardi

Cospargete i biscotti con abbondante zucchero a velo (7).

savoiardi

Fate cuocere in forno statico già caldo a 200 °C per 8 minuti, monitorando il livello di doratura; aprite leggermente lo sportello e proseguite per 1-2 minuti ancora. Sfornate (8) e fate intiepidire.

savoiardi

Staccate delicatamente i savoiardi con la lama di un coltello o con una spatola, quindi serviteli (9) o utilizzateli per le vostre preparazioni.

Consigli

Con le dosi indicate in ricetta otterrete 20-25 biscotti savoiardi.

Il trucco per ottenere dei savoiardi morbidi e spugnosi è quello di montare benissimo gli albumi (il composto dovrà essere stabile e sodo) e incorporare i tuorli con una spatola, mescolando delicatamente e con movimenti dal basso verso l'alto.

Se desiderate dei biscotti ancora più lisci e setosi, aggiungete 50 gr di farina 00 e 20 gr di fecola.

Spolverizzate i savoiardi con un po' di zucchero a velo prima di infornarli: conferirà loro l'irresistibile crosticina dorata in superficie e in questo modo si conserveranno più a lungo.

Con lo stesso impasto, una volta raccolto nel sac à poche, potete realizzare anche dei dischetti (o delle piccole spirali) e ottenere così dei biscottini dalla forma differente.

Abbiate l'accortezza di distanziare i savoiardi l'uno dall'altro nella teglia, così da evitare che si attacchino tra di loro: l'impasto tenderà a gonfiarsi in fase di cottura. Se dovessero allargarsi troppo, abbassate leggermente la temperatura del forno.

Potete aggiungere anche 1 cucchiaino di cacao in polvere all'impasto: otterrete dei savoiardi al cioccolato, perfetti da inzuppare nel caffè o in una golosa crema inglese.

Conservazione

I savoiardi possono essere conservati a temperatura ambiente in una scatola di latta: si manterranno fragranti e perfetti per almeno 1-2 settimane.