ricetta

Salmone al vapore: la ricetta del secondo di pesce leggero e salutare

Preparazione: 5 Min
Cottura: 15 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Laura Gioia
479
Immagine
ingredienti
Salmone
4 tranci
Limoni
2
Prezzemolo
1 ciuffo
pepe
q.b.
Sale
q.b.
ti servono inoltre
Succo di limone
1 cucchiaio
Olio extravergine di oliva
q.b.
per accompagnare
verdure bollite a piacere (carote, broccoli…)
q.b.
Patate lesse
q.b.

Il salmone al vapore è un secondo semplice ma molto gustoso, facilissimo da realizzare. Ottimo per chi vuole seguire un'alimentazione sana e dal basso contenuto calorico, è perfetto da portare in tavola per un pranzo saziante e nutriente, insieme a verdure di stagione e a una porzione di patate bollite.

Per prepararlo, ti basterà dividere il salmone in tranci, riporli nel cestello della vaporiera con gli spicchi di limone, un trito di prezzemolo e un pizzico di sale e di pepe, e lasciarli cuocere, sopra a una pentola con poca acqua bollente, per circa 15 minuti. Il risultato sarà una pietanza dalle carni succose e saporite, da completare con un giro di olio a crudo e una spruzzata di succo di limone, e servire ben calda con fettine di pane di segale integrale.

A seconda del peso del filetto i tempi di cottura varieranno leggermente; per capire se il salmone è cotto a puntino puoi adottare, però, un piccolo trucchetto: premi lungo le venature del pesce con una forchetta, se la polpa si staccherà facilmente il trancio sarà pronto per essere gustato.

Noi abbiamo utilizzato una vaporiera in bambù, ma se non hai in casa lo strumento puoi sostituirla tranquillamente con una elettrica oppure con un'apposita pentola dotata di cestello. Per una resa più fragrante, puoi sistemare il pesce in una terrina con un battuto di erbe aromatiche, un'arancia spremuta, l'aglio e l'olio extravergine di oliva, coprirlo con un foglio di pellicola trasparente e lasciarlo marinare in frigo per almeno mezz'ora: sarà ancora più buono e succulento.

Scopri come preparare il salmone al vapore seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche il salmone alla piastra e quello alla mediterranea, oppure cimentati con i burger di salmone.

Come preparare il salmone al vapore

Sciacqua il salmone sotto l'acqua corrente, tamponalo con un foglio di carta assorbente da cucina, elimina eventuali lische residue e dividilo in tranci con un coltello ben affilato 1.

Trita il prezzemolo 2.

Rivesti il cestello della vaporiera con un foglio di carta forno e adagia sopra i limoni a fettine 3.

Disponi i tranci di salmone sulle fette di limone 4.

Condisci con il trito di prezzemolo, aggiusta di sale e profuma con una macinata di pepe 5; quindi copri con il coperchio.

Sistema la vaporiera sopra a una pentola con poca acqua bollente e lascia cuocere il pesce al vapore per circa 15 minuti. A cottura ultimata, spegni la fiamma ed elimina il coperchio 6.

Trasferisci il salmone al vapore su un piatto da portata, condiscilo con un filo d'olio e una spruzzata di succo di limone e servilo, a piacere, con un contorno di verdure di stagione e una porzione di patate bollite 7.

Come preparare il salmone al vapore senza vaporiera

Se non hai in casa la vaporiera, puoi cuocere il salmone al vapore nel microonde utilizzando un apposito contenitore, dotato di manici e di cestello, adatto per questo elettrodomestico. Oppure potrai optare per il comune forno tradizionale: in questo caso ti basterà disporre sul fondo una pirofila con tre dita di acqua, accendere il forno a 100 °C e, non appena l'acqua inizierà a sobbollire formando così all'interno il vapore, inserire il pesce, disposto su una griglia o su una teglia forata.

Consigli

A piacere, per un risultato più appetitoso, puoi portare in tavola il salmone con una ciotolina di tzatziki, una salsa aioli o un dressing allo yogurt aromatizzato con qualche rametto di aneto.

Per una riuscita impeccabile, acquista un trancio di salmone freschissimo dal tuo pescivendolo di fiducia e non dimenticare di pulirlo accuratamente, prima di procedere con la preparazione, eliminando eventuali lische residue.

Per evitare che la vaporiera si impregni con l'odore del pesce, ti suggeriamo di rivestire il fondo del cestello con un foglia di bambù o, più semplicemente, con della carta forno.

Se desideri puoi aromatizzare l'acqua di cottura con l'alloro, il timo e il rosmarino, oppure con una costa di sedano o una cipolla rossa tagliata a metà.

Il salmone al vapore si conserva in frigo, in un contenitore a chiusura ermetica, per 1 giorno massimo.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
479
api url views