ingredienti
  • Brodo vegetale 1 litro • 43 kcal
  • Asparagi freschi 500 gr • 45 kcal
  • Riso carnaroli 360 gr
  • Uova Sode 4 • 470 kcal
  • Stracchino 150 gr
  • Parmigiano grattugiato 3 cucchiai • 21 kcal
  • Burro 20 gr • 380 kcal
  • Vino bianco 1 bicchiere • 21 kcal
  • Scalogno 1 • 29 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • pepe q.b. • 21 kcal
  • Olio extravergine d’oliva q.b. • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il risotto mimosa è un primo piatto gustoso e colorato indicato per la festa della donna. Una pietanza leggera e primaverile realizzata con gli asparagi, che ricordano il fusto e le foglie della mimosa, mentre le uova sode sbriciolate ricordano il fiore: un tripudio di verde e giallo per rendere allegra e saporita la cena dell'8 marzo. Per la preparazione vi basterà sbollentare gli asparagi, frullarli e poi aggiungerli durante la cottura insieme allo stracchino. Il piatto sarà poi decorato con tuorli sminuzzati, così da ricordare un mazzettino di mimose tutto da gustare. Ma ecco tutti i passaggi per prepararlo.

Come preparare il risotto mimosa

Preparate il brodo vegetale e tenetelo in caldo. Lavate e pulite gli asparagi (1), immergeteli in acqua bollente e salata e sbollentateli per circa 5 minuti. Non appena si saranno ammorbiditi, scolateli e frullateli (2). Preparate le uova sode, sgusciatele e sbriciolate il tuorlo (3). Rosolate lo scalogno tritato in un tegame con olio extravergine d'oliva.

Unite il riso e tostatelo a fuoco alto per pochi minuti (4). Sfumate con il vino bianco e, non appena sarà completamente evaporato, aggiungete la crema di asparagi e unite un mestolo di brodo, aggiungendone altro non appena comincerà ad asciugarsi. Quasi a fine cottura aggiungete lo stracchino, amalgamatelo bene e mantecate il risotto con burro e parmigiano (5). Completate la pietanza con una spolverata di pepe, i tuorli sbriciolati e il parmigiano grattugiato. Il vostro risotto mimosa è pronto per essere portato in tavola (6).

Consigli

Sbriciolate il tuorlo dell'uovo con il passaverdure, lo schiacciapatate o con lo spremiaglio, per ottenere un perfetto effetto mimosa.

Chi preferisce potrà tenere da parte le punte degli asparagi, così da decorare il risotto prima di servirlo.

Scegliete asparagi sodi e tagliate solo la parte legnosa eliminando la superficie esterna con un pelapatate. Chi non ama gli asparagi, oppure non li ha a disposizione, li può sostituire con gli spinaci, che doneranno comunque il colore verde al risotto, ma il sapore sarà più delicato.

Per la preparazione della pietanza utilizzate riso Carnaroli, Arborio o Vialone Nano, varietà di riso che mantengono bene la cottura e che si prestano a una mantecatura perfetta, grazie alla loro percentuale di amido.

Conservazione

È consigliabile consumare al momento il risotto mimosa, così da gustarlo caldo e cremoso.