ricetta

Risotto al radicchio rosso di Treviso: la ricetta tradizionale del primo piatto veneto

Preparazione: 15 Min
Cottura: 18 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Ilaria Cappellacci
51
Immagine
ingredienti
Riso carnaroli
320 gr
radicchio rosso di Treviso precoce
400 gr
Brodo vegetale
1,5 l
Cipolla rossa
1/2
Vino bianco
1 bicchiere
Olio extravergine d’oliva
4 cucchiai
Burro
40 gr
Parmigiano grattugiato
70 gr

Il risotto al radicchio rosso di Treviso è un primo piatto tradizionale della cucina veneta, perfetto da realizzare durante la stagione autunnale. Il protagonista indiscusso della ricetta è, ovviamente, il radicchio rosso di Treviso, una varietà di cicoria disponibile proprio in questi mesi, di colore rosso scuro, con delle striature bianche, dalla consistenza croccante e dal caratteristico retrogusto piacevolmente amarognolo.

Si coltiva in 24 comuni veneti in cui viene prodotto in due varianti: tardivo e precoce, quest'ultima utilizzata nella nostra ricetta. Con pochissimi ingredienti porterai a tavola un piatto prelibato, cremoso e dal sapore deciso e avvolgente. Si tratta di una preparazione anche molto semplice: per prima cosa si eliminano le foglie esterne più dure del radicchio, si taglia a listerelle sottili e poi si aggiunge al riso tostato e sfumato con il vino bianco.

Poi si procede con la cottura lenta del riso, versando un mestolo di brodo vegetale caldo per volta, man mano che questo viene assorbito. Per la mantecatura, altro passaggio importantissimo per la buona riuscita del risotto, abbiamo scelto il parmigiano grattugiato e il burro freddo da incorporare a fuoco spento. Per la varietà di riso abbiamo optato per il Carnaroli: con i suoi chicchi grossi e affusolati, molto consistenti, è in grado di assorbire facilmente gli odori e legarsi al meglio agli ingredienti.

Per una mantecatura più corposa e decisa, puoi optare per il taleggio o il gorgonzola; puoi arricchire la pietanza anche con dello speck o della pancetta, sia dolce sia affumicata, croccante. Il risotto al radicchio rosso di Treviso è un primo piatto raffinato che si presta bene per tutte le occasioni, dal pranzo in famiglia a una cena con gli amici, fino a una cenetta romantica a due.

Scopri come prepararlo seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, non perderti il risotto alla zucca e quello ai funghi.

Come preparare il risotto al radicchio rosso di Treviso

Scalda il brodo vegetale 1.

Metti in ammollo in acqua fredda le foglie di radicchio rosso e poi sciacquale abbondantemente sotto l'acqua corrente per eliminare eventuali residui di terra e impurità 2.

Scola il radicchio 3.

Taglia il radicchio a listerelle sottili 4.

Trita finemente la cipolla rossa 5.

Versa l'olio extravergine di oliva in una padella con la cipolla 6.

Fai appassire la cipolla a fiamma bassa 7.

Aggiungi il riso 8.

Mescola con una paletta per farlo insaporire con il soffritto e lascialo tostare finché i chicchi non sono traslucidi 9.

Sfuma con il vino bianco alzando la fiamma 10.

Unisci il radicchio rosso di Treviso 11.

Mescola con una paletta 12.

Inizia a versare qualche mestolo di brodo vegetale caldo 13.

Mescola di continuo e aggiungi il brodo man mano che viene assorbito 14.

Cuoci il risotto al radicchio a fiamma medio bassa 15.

A qualche minuto dal termine di cottura, regola di sale e di pepe nero 16.

A fine cottura, spegni la fiamma e aggiungi il burro freddo a pezzetti 17.

Unisci anche il parmigiano grattugiato 18.

Manteca il risotto al radicchio rosso di Treviso finché formaggio e burro non saranno ben sciolti 19.

Il risotto al radicchio rosso di Treviso è cremoso e avvolgente, pronto per essere servito 20.

Distribuisci il risotto al radicchio rosso di Treviso nei piatti da portata, guarnisci con una spolverizzata di parmigiano grattugiato e servi ben caldo 21.

Conservazione

Il risotto al radicchio rosso di Treviso va consumato appena preparato. Con gli avanzi conservati in frigorifero per massimo 2 giorni è possibile realizzare dei supplì di riso o uno sformato aggiungendo della scamorza a dadini e cuocendo il tutto poi in forno.

51
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
51