video suggerito
video suggerito
ricetta

Risotto con le capesante: la ricetta del primo gustoso e raffinato

Preparazione: 20 Min
Cottura: 20 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Raffaella Caucci
11
Immagine

ingredienti

Riso carnaroli
360 gr
Capesante
12
Brodo vegetale
1 l
Cipolla
1
Vino bianco secco
1/2 bicchiere
Prezzemolo fresco
q.b.
pepe
q.b.
Burro
q.b.
Sale
q.b.

Il risotto con le capesante è un primo di pesce raffinato e dal gusto delicato, ideale da servire per la cena della Vigilia di Natale, le occasioni di festa e le ricorrenze speciali. Si tratta di una preparazione a base di pochi ingredienti che si realizza seguendo il classico procedimento del risotto: scegli un buon riso, preferibilmente della varietà Carnaroli, e tostalo con un soffritto di cipolla e prezzemolo, a cui vengono poi aggiunti i coralli tritati al coltello.

Si sfuma il tutto con il vino bianco e poi si porta a cottura per assorbimento, versando gradualmente un mestolo di brodo vegetale caldo. Quando il riso sarà cotto, ma ancora al dente, si manteca con una noce di burro per un risultato cremoso e avvolgente. Si guarnisce il piatto con le noci delle capesante, scottate velocemente in padella, e poi si serve in tavola ben caldo, per la felicità dei commensali.

Per un tocco piacevolmente agrumato, puoi profumare il risotto con un po' di scorza di arancia grattugiata e decorare il tutto con delle mandorle, tostate in padella, per una nota croccante. Chiamate anche conchiglie di San Giacomo o pettini di mare, le capesante sono dei molluschi pregiati e dalle carni molto tenere, da cuocere per pochissimi minuti proprio per preservarne la tenerezza. Possono essere acquistate fresche o decongelate.

Quando il guscio della capasanta è ancora chiuso o appena aperto, vuol dire che il mollusco all'interno è ancora vivo, dunque molto fresco. In alternativa, puoi trovare le capesante già pulite, aperte e sgusciate. Se acquisti quelle fresche, puliscile bene sotto acqua corrente fredda e aiutati con una spazzolina per eliminare eventuali residui di sabbia.

Scopri come realizzare il risotto con le capesante seguendo passo passo procedimento e consigli. Prova anche le capesante gratinate e quelle in padella.

Come preparare il risotto con le capesante

Pulisci le capesante eliminando i residui di sabbia e il budello, quindi, utilizzando un coltello a lama sottile, staccale dai gusci 1.

Separa i medaglioni bianchi (le noci) dalle lingue rosse (coralli), quindi trita queste ultime al coltello 2.

Fai soffriggere la cipolla e un mazzetto di prezzemolo, finemente tritati, con una generosa noce di burro 3.

Aggiungi i coralli tritati e lascia insaporire 4.

Versa anche il riso e lascialo tostare qualche minuto mescolando, poi sfuma con il vino bianco 5.

Cuoci il risotto aggiungendo gradualmente il brodo caldo, man mano che il riso lo assorbe, mescolando continuamente e assicurandoti di avere sempre i chicchi immersi nel liquido 6.

Nel frattempo scotta le noci delle capesante in padella con un po' di burro 7.

Quando il riso sarà al dente e il fondo di cottura cremoso, spegni il fuoco e manteca con una noce di burro 8.

Aggiungi anche le capesante scottate in padella 9. Aggiusta eventualmente di sale.

Servi immediatamente il risotto completando con del prezzemolo tritato e una macinata di pepe 10.

Conservazione

Il risotto con le capesante va consumato ben caldo e appena fatto. Si sconsiglia qualunque tipo di conservazione.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
11
api url views