ricetta

Risotto al radicchio rosso di Treviso: la ricetta originale per un risotto cremoso

Preparazione: 40 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 2 persone
A cura di Camilla Savoia
2091
Immagine
ingredienti
Riso Vialone Nano
250 gr
Cipolla bianca
1/2
radicchio rosso
400 gr
Parmigiano
qb
Burro
2 noci
Vino bianco
1/2 bicchiere
Brodo vegetale
1 l
Sale fino
q.b.
pepe
q.b.

Il risotto al radicchio rosso di Treviso è un primo piatto molto profumato e raffinato nonostante la preparazione semplice. Si tratta di una ricetta vegetariana appartenente alla tradizione culinaria veneta che si contraddistingue per la cremosità e il sapore intenso. Una portata classica e gustosa da servire durante le stagioni fredde.

L'ingrediente protagonista è il radicchio rosso tipico di Treviso con foglie allungate color rosso carminio e striature bianche. Si coltiva in tutta la provincia in ben 24 comuni e si distingue in precoce e tardivo. Per questa ricetta, tuttavia, si consiglia di utilizzare la varietà di radicchio rosso precoce.

Per preparare un risotto cremoso e saporito, il radicchio rosso trevigiano viene tagliato a listarelle sottili e aggiunto al soffritto di burro e cipolla. Il riso è poi tostato nel tegame con il radicchio e cotto con l'aggiunta di brodo vegetale. La mantecatura con parmigiano grattuggiato e burro, invece, smorza il sapore amarognolo tipico del radicchio, rendendo il risotto cremoso e morbido al contempo.

Proprio come ogni ricetta classica, questo risotto al radicchio rosso può essere preparato in diversi modi. Alcune varianti consigliano di mantecarlo con il gorgonzola o con il taleggio, ma è anche possibile arricchirlo con l'aggiunta di noci, speck o salsiccia. Potete sfumare il risotto con un vino rosso oppure sostituire il riso Vialone nano con quello Carnaroli.

Come preparare il risotto con il radicchio rosso di Treviso

Scaldate un litro di brodo vegetale e tenetelo in caldo. Eliminate la parte bianca del cespo e sfogliate il radicchio 1. Sciacquate le foglie sotto l'acqua corrente 2. Asciugate il radicchio e tagliatelo a listarelle 3, poi mettete da parte.

Tritate grossolanamente la cipolla 4 e mettetela in una pentola capiente a soffriggere con un filo d'olio 5. Quando la cipolla è imbiondita aggiungete il riso 6 e lasciate che si tosti per bene.

Sfumate il riso con mezzo bicchiere di vino bianco e lasciate che evapori completamente. Unite il radicchio 7 e mescolate. Versate un mestolo di brodo vegetale alla volta 8, assicurandovi che quello precedente sia stato assorbito. Lasciate cuocere fino a che il riso sarà al dente dopo circa 15 minuti, poi aggiustate di sale. Aggiungete il burro freddo di frigorifero 9 e il parmigiano grattuggiato. Mantecate il risotto mescolando il tutto fino a quando non risulterà cremoso. Lasciate riposare il risotto al radicchio per pochi minuti e servite in tavola ancora caldo.

Conservazione

Il risotto al radicchio rosso di Treviso può essere conservato in frigo per un giorno, chiuso in un contenitore ermetico.

Consiglio

Se vi avanza del riso preparate il tortino di riso al salto, il modo migliore per consumare il riso avanzato senza perderne i profumi ed i sapori.

Che vino abbinare al risotto al radicchio?

Il radicchio, nonostante sia una verdura, ha un gusto amarognolo particolarmente deciso. Questo piatto necessita quindi di essere abbinato ad un vino rosso mediamente strutturato che possa arrotondare il gusto del risotto. Vi consigliamo di accompagnarlo ad un Refosco dal peduncolo rosso oppure un Raboso.

2091
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
2091