video suggerito
video suggerito
ricetta

Pollo in potacchio: la ricetta del secondo piatto marchigiano facile e gustoso

Preparazione: 30 Min
Cottura: 90 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Eleonora Tiso
313
Immagine

ingredienti

Pollo in pezzi
600 gr
Passata di pomodoro
200 ml
Vino bianco secco
100 ml
Rosmarino
2-3 rametti
Aglio
1 spicchio
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
Rosmarino
q.b.

Il pollo in potacchio, detto anche in putacchio, è un secondo piatto tipico della cucina marchigiana. Il termine deriva dal francese potage e si riferisce alla cottura, che avviene in un'unica pot, il tradizionale tegame di terracotta, ma nel dialetto locale la pietanza è conosciuta anche come alla ‘ncip ‘nciap, un nome onomatopeico legato al suono del coltello che taglia il pollo. Saporito e succulento, è perfetto da servire per il pranzo domenicale in famiglia o per una cena rustica con gli amici.

La preparazione è semplice: basterà rosolare per qualche minuto i pezzi di pollo (nel nostro caso petto, cosce e sovracosce) con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio in una padella capiente, sfumare con il vino bianco e profumare con qualche rametto di rosmarino; quindi si incorporano la passata di pomodoro e un mestolo d'acqua bollente, e si cuoce il tutto dolcemente per circa 1 ora, mescolando di tanto in tanto.

Il risultato è una portata succulenta e dalla crosticina croccante, ottima in accompagnamento a un'insalatina mista o a contorni stagionali. Per renderla più completa, puoi proporla con una porzione di golose patate grigliate o al forno, insieme a qualche fettina di pane casereccio con cui raccogliere il delizioso fondo di cottura.

Per un risultato ottimale, ricordati di acquistare il pollo ruspante, dalle carni sode e dalla caratteristica pelle gialla, oppure opta per uno allevato a terra, alimentato senza l'uso di antibiotici. Inoltre, sfuma la carne con un vino bianco di qualità, che potrei anche sorseggiare a tavola: prova con il Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc, strutturato e corposo.

Scopri come preparare il pollo in potacchio seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche il pollo alla cacciatora, il pollo alla contadina e la versione in umido.

Come preparare il pollo in potacchio

Se ancora intero, taglia il pollo con delle forbici adeguate per ricavarne petto, cosce e sovracosce, quindi rimuovi eventuali penne e piume residue 1.

Scalda un filo d'olio in una padella antiaderente e lascia imbiondire uno spicchio d'aglio pelato 2.

Quando l'olio sarà caldo, posiziona i pezzi di pollo nel tegame 3.

Lasciali rosolare dolcemente per qualche minuto, girandoli di tanto in tanto 4.

Sfuma con il vino bianco 5 e lascia evaporare l'alcol.

Condisci con un pizzico di sale e profuma con due o tre rametti di rosmarino 6.

Infine, aggiungi la passata di pomodoro 7 e un mestolo di acqua bollente.

Copri con il coperchio e prosegui la cottura a fuoco dolcissimo per almeno 1 ora, rigirando il pollo di tanto in tanto, finché il fondo di cottura non sarà denso e cremoso 8. Trasferisci il pollo in un piatto da portata e condiscilo con il sughetto.

Servi il pollo in potacchio ben caldo 9.

Consigli

Se preferisci, puoi sfumare con il vino rosso al posto di quello bianco, e sostituire la passata con tre cucchiai di concentrato di pomodoro, oppure utilizzare i pomodorini freschi, più dolci e succosi. Per un tocco piacevolmente piccante, puoi speziare con un po' di peperoncino in polvere, dosandolo in base ai tuoi gusti personali.

Conservazione

Il pollo in potacchio si conserva in frigorifero, ben chiuso in un contenitore ermetico, per 1 giorno al massimo. In alternativa, una volta cotto, è possibile congelarlo in un apposito contenitore fino a 2 mesi.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
313
api url views