ricetta

Peperoni alla scacchiata: la ricetta del contorno pugliese

Preparazione: 50 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Redazione Cucina
1
Immagine
ingredienti
Peperoni gialli e rossi
2
Pomodori medi
300 gr
Capperi sottaceto
2 cucchiai
Cipolla rossa
1
Aglio
1 spicchio
Sedano
1 costa
Sale fino
q.b.
Olio extravergine d’oliva
q.b.

I peperoni alla scacchiata sono una ricetta della cucina pugliese, semplice e gustosa, ideale per l'estate, realizzata con peperoni, capperi, pomodori, sedano e cipolla. Una volta pronti potete servirli come contorno o come antipasto, ma sono squisiti anche sui crostini o sul pane fresco. Si possono gustare tiepidi o freddi, per gustare al meglio il sapore di tutti i suoi ingredienti.

Come preparare i peperoni alla scacchiata

Lavate bene i peperoni, tagliateli in due parti ed eliminate i filamenti interni e i semini. Tagliateli a listarelle, risciacquateli, asciugateli con un canovaccio pulito e teneteli da parte. Lavate anche i pomodori, tagliateli a spicchi eliminando i semi, e tagliate il sedano a pezzetti. Versate l'olio evo in una padella capiente, aggiungete l'aglio sbucciato e la cipolla tagliata a fettine e fate rosolare fino a leggera doratura. Eliminate l'aglio e unite i peperoni, i pomodori, il sedano, i capperi sott'aceto e un pizzico di sale. Cuocete a fuoco basso con il coperchio per 40 minuti circa, o fino a quando i peperoni non saranno morbidi. Lasciateli intiepidire e servite.

Consigli

Chi preferisce potrà aggiungere un peperoncino, per rendere la piatanza piccante.

Potete anche utilizzare il prezzemolo al posto del sedano: in questo caso aggiungetelo a fine preparazione.

Aggiungete il sale a fine cottura, solo se necessario, in quanto i capperi sono già salati.

Se non volete aggiungere i capperi, potete sostituirli con una spolverata di paprika e con l'aggiunta di aceto di vincotto.

Per donare un sapore agrodolce ai peperoni aggiungete un pizzico di zucchero. Potete inoltre aggiungere una manciata di pangrattato durante la cottura.

Per gustare al meglio la scattiata tarantina fate la riposare per almeno 4 ore a temperatura ambiente: sarà ancora più saporita.

Varianti

In alternativa potete preparare i peperoni nella versione salentina, realizzata con peperoni, pomodori, olive nere denocciolate, peperoncino e origano. Fate imbiondire la cipolla in una padella con olio evo, aggiungete i peperoni tagliati a pezzi con le olive, rosolate e aggiungete anche i pomodori e l'origano e cuocete a fuoco lento per circa 20 minuti.

Altra variante è quella con i friggitelli, peperoni piccoli e allungati, utilizzati nella cucina napoletana e pugliese, dal sapore dolce. Una volta pronta, potete utilizzarla anche per condire la pasta.

Conservazione

I peperoni alla scacchiata possono essere conservati per 2 giorni in frigo all'interno di un contenitore ermetico.

1
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Contorni
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
1