ricetta

Panini di Heidi: la ricetta dei lievitati di origine nordica soffici e invitanti

Preparazione: 45 minuti + lievitazione
Difficoltà: Facile
A cura di Genny Gallo
222
Immagine
ingredienti
Per l'impasto
Farina 00
500 gr
Acqua tiepida
260 ml
Lievito di birra fresco
10 gr
Burro
60 gr
Sale
10 gr
Zucchero
20 gr
vi servono inoltre
Acqua
1,5 l
bicarbonato
90 gr
Sale
15 gr

I panini di Heidi sono i celebri lievitati, dalla forma leggermente ovale, associati all'amato personaggio dei cartoni animati. Altro non sono che i Laugenbröt, ma vengono chiamati anche Bretzel Buns, e sono una specialità dalle origini nordiche, tipica del Sud Tirolo. Si caratterizzano per la crosticina sottile, croccante e leggermente salata – ottenuta da una veloce precottura in acqua e bicarbonato, prima del passaggio in forno – e sono irresistibilmente morbidi e soffici all'interno. Semplicissimi da realizzare, potete farcirli con salumi e formaggi a pasta filata, per un pasto veloce e pratico, oppure servirli nel cestino del pane per accompagnare qualunque secondo piatto di carne o pesce. Per una golosa versione dolce, scaldateli leggermente, spalmateli con burro e marmellata e gustateli caldi a colazione o merenda, sorseggiando una tazza di tè bollente. Anche i vostri figli li adoreranno. Scoprite come prepararli alla perfezione seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare i panini di Heidi

In una ciotola versate l’acqua e il lievito, quindi unite lo zucchero 1 e mescolate per bene.

Versate 100 gr di farina, presi dal totale e amalgamate 2; coprite con un panno e lasciate riposare per circa 30 minuti, al caldo.

Quando vedrete le prime bollicine, unite il resto della farina 3 e il sale, iniziando a impastare.

Quando l’impasto comincerà a prendere corpo, aggiungete il burro morbido e lavorate il tutto fino a ottenere una palla liscia e morbida. Trasferitela in una ciotola 4, copritela e lasciatela lievitare fino al raddoppio del volume iniziale (il tempo dipenderà dalla temperatura di casa).

Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto, dividetelo in pesetti da circa 40 gr e dategli una forma ovale 5. Copriteli e lasciateli riposare per altri 20 minuti, sempre al caldo.

Portate a bollore l'acqua e unite il sale e il bicarbonato. Tuffate i panini nell’acqua 6 e fateli cuocere per 30 secondi, quindi scolateli e disponeteli su una teglia, foderata con carta forno.

Incidete la superficie dei panini con una lametta o con un coltellino e praticate i due classici tagli obliqui e paralleli 7. Infornateli in forno statico a 220 °C per 15-20 minuti, o comunque finché non saranno ben dorati.

Trascorso il tempo di cottura, sfornateli, fateli intiepidire e serviteli.

Consigli

Con queste quantità otterrete circa 15 panini da 40 gr l'uno. A piacere, potete farli anche leggermente più grandi (varierà solo il tempo di cottura). Potete sostituire il lievito di birra fresco con 3,5 gr di quello disidratato.

Con lo stesso impasto e procedimento potete preparare anche gli altrettanto celebri bretzel.

Prima che vadano in forno, potete spennellare i vostri panini con un po’ di albume, leggermente sbattuto, e cospargerli con semi di sesamo, zucca, girasole, lino oppure un mix di semini misti.

Questi panini si farciscono tradizionalmente con würstel e senape dolce, oppure si utilizzano come pane per l'hamburger, annaffiando il tutto con un bel boccale di birra. Voi potete gustarli in versione dolce, con burro e marmellata, o salata con salumi, formaggi o ciò che più vi piace.

Conservazione

È preferibile consumare questi panini in giornata, soprattutto se ancora tiepidi. Nel caso in cui dovessero avanzarvi, il modo migliore per gustarli è scaldarli nuovamente in forno. Potete anche surgelarli e tirarli fuori dal freezer all'occorrenza.

222
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
222