ingredienti
  • Uvetta 250 gr • 45 kcal
  • Granella di mandorle 100 gr
  • Gherigli di noci tritati 100 gr
  • Pinoli tritati 100 gr • 595 kcal
  • Per l'impasto
  • Farina 00 500 gr • 750 kcal
  • Zucchero 150 gr • 380 kcal
  • Burro a pezzi ammorbidito 140 gr
  • Uova 2 • 0 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 1 bustina • 600 kcal
  • Latte 1 cucchiaio • 63 kcal
  • Sale fino 1 pizzico • 21 kcal
  • Per la glassa
  • Zucchero a velo 200 gr • 380 kcal
  • Succo di limone 2 cucchiai • 750 kcal
  • Acqua 1 cucchiaio • 17 kcal
  • Per decorare
  • Confettini colorati q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le pabassinas, in dialetto "Is pabassinas", sono dei tipici dolcetti sardi, in particolare della provincia di Nuoro. Biscotti di pasta frolla a forma di rombo arricchiti con uvetta, mandorle e noci. Un tempo si preparavano in occasione della festa di Ognissanti o nelle ricorrenze speciali, ma oggi vengono servite anche la domenica, come dolcetto da offrire a fine pasto. Esistono diverse versioni di questo dolce e, ogni zona della Sardegna, ha un ingrediente particolare per differenziarsi: l‘unica costante è l'uva passa, che non può mai mancare. Una volta pronti saranno ricoperti con la glassa bianca e decorati con confettini colorati. Ma ecco come prepararle a casa.

Come preparare le pabassinas

Mettete l'uvetta in una ciotola di acqua tiepida e lasciatela in ammollo per 15 minuti circa. Nel frattempo amalgamate insieme la granella di mandorle con pinoli e noci tritate. Preparate ora l'impasto. Mettete in una ciotola la farina, lo zucchero, le uova leggermente sbattute, il burro morbido a pezzi, il lievito e un pizzico di sale. Aggiungete anche un po' di latte per ottenere un impasto più morbido.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti e unite al composto la frutta secca tritata e l'uvetta ben strizzata e passata nella farina. Spennellate un foglio di carta forno con il burro, stendeteci sopra l'impasto realizzando uno spessore di 1,5 centimetri e formate dei rombi. Sistemateli sulla leccarda e cuocete in forno già caldo a 160° per 10 minuti. Abbassate poi il forno a 150° e continuate la cottura per 50 minuti. Una volta pronti lasciateli raffreddare e preparate la glassa. Mescolate in una ciotola lo zucchero a velo con l'acqua e il succo di limone. Stendete la glassa sui dolcetti e aggiungete i confettini colorati. Lasciate asciugare la glassa. Le vostre pabassinas sono pronte per essere gustate.

Consigli

Chi preferisce potrà aggiungere agli ingredienti anche un pizzico di anice stellato in polvere e chiodi di garofano. Inoltre potete aggiungere anche 1/2 bicchiere di Marsala o di Sapa, uno sciroppo d'uva tipico della Sardegna.

Se volete realizzare una glassa colorata, vi basterà aggiungere una punta di colorante alimentare, durante la preparazione.

Per la decorazione utilizzate confettini o diavolini colorati e perline argentate commestibili.

Se vi piacciono i dolci sardi provate la ricetta delle pardulas.

Conservazione

Potete conservare le pabassinas per 4-5 giorni all'interno di una scatola di latta o di un contenitore ermetico ben chiuso.