ingredienti
  • Per la biga
  • Farina tipo 1 240g
  • Acqua 100ml • 750 kcal
  • Lievito di birra in polvere 2g
  • Zucchero 1 cucchiaino • 146 kcal
  • Per l'impasto principale
  • Farina tipo 1 600g
  • Tuorli 50g • 63 kcal
  • Uova intere 120g • 128 kcal
  • Zucchero 100g • 146 kcal
  • Acqua 250ml • 750 kcal
  • Uvetta 150g • 317 kcal
  • Pinoli 30g • 595 kcal
  • Scorza d’arancia candita 30g
  • Vanillina 1 bustina • 750 kcal
  • Per la farcitura
  • Panna montata
  • Zucchero a velo • 380 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I maritozzi di Quaresima sono un dolce tipico che deriva dalla tradizione romana. Secondo la ricorrenza infatti, l'ultimo venerdì di marzo i fidanzati offrivano alle future spose "er maritozzo santo", contenente un gioiello in vista del matrimonio. Esistono diverse varianti nella preparazione dei maritozzi, ma in questa ricetta li prepareremo nella versione tradizionale, con uvetta, pinoli e canditi.

La ricetta è piuttosto semplice, ma richiede una preparazione lunga, perché l'impasto dovrà lievitare parecchio per risultare soffice. Preparate una biga, ovvero un pre impasto da unire a quello principale per un risultato ottimale e spennellate i maritozzi con del latte, prima di metterli in forno. Incidete le pagnottelle per il lungo e farcite con la panna montata. Il risultato è goloso e irresistibile.

Come preparare i maritozzi di Quaresima

Preparate la biga mescolando in una ciotola la farina, il lievito e lo zucchero. Versate l'acqua e lavorate bene con le mani. Continuate ad impastare per almeno una decina di minuti su un piano di lavoro pulito e ottenete un composto liscio. Avvolgete l'impasto in un canovaccio e lasciate lievitare per almeno 2 ore, o fino a quando sarà raddoppiato in volume.

Lasciate l'uvetta in ammollo in un bicchiere d'acqua fredda, mentre la biga lievita.

Versate la farina creando un piccolo avvallamento al centro. Versate le uova e i tuorli, lo zucchero, la vanillina e acqua per amalgamare. Unite la biga e l'uvetta ben strizzata ed asciugata, poi i pinoli e la scorza d'arancia candita tagliata a cubetti. Lasciate lievitare l'impasto almeno altri 30 minuti.

Dividete l'impasto in 10-12 piccoli panetti e disponeteli su una teglia ricoperta da un foglio di carta da forno, leggermente unta. Lasciate lievitare a forno spento per almeno altre 2 ore.

Sbattete l'uovo rimanente e unite un po' di latte. Spennellate il composto sui maritozzi, poi infornate in forno preriscaldato a 200° per circa 10 minuti, fino a quando saranno gonfi e dorati.

Spennellate i maritozzi con un composto di zucchero sciolto in pochissima acqua e rimettete in forno tiepido ma spento, per far indurire la glassa. Incidete con un coltello i maritozzi sul lato lungo, farcite con della panna montata e spolverizzate lo zucchero a velo.

Consigli

Per preparare maritozzi soffici e gonfi, utilizzate la farina di tipo 1, che contiene una ricca quantità di crusca e germe di grano ed è quindi anche più ricca dal punto di vista nutrizionale. Per impasti morbidi come quelli dei maritozzi, è necessaria una lunga lievitazione, per questo è importante preparare un pre impasto a base di acqua, lievito e farina, da aggiungere successivamente.

Per rendere soffici i maritozzi è importante prestare molta attenzione anche alla cottura in forno. Impostate la modalità statica a temperatura piuttosto alta e rispettate i tempi lunghi di lievitazione.

Per favorire la lievitazione, lasciate lievitare l'impasto dei maritozzi in forno spento, dopo averlo preriscaldato alla minima temperatura. Se pensate che il forno possa essere troppo caldo, nei primi 10 minuti potete lasciare lo sportello del forno socchiuso.

Conservazione

I maritozzi di Quaresima possono essere conservati in frigo per circa due giorni se sono già farciti, o in una campana di vetro se non avete ancora aggiunto la panna, fino a tre giorni. In alternativa potete anche congelare i maritozzi in freezer e conservarli più a lungo.