DOLCE FAR DOLCI
episodio 108

Maritozzi con la panna soffici e golosi

Preparazione: 30 Min
Cottura: 20 Min
Lievitazione: 3 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 10 pezzi
0
Immagine

I maritozzi sono delle brioche dolci tipiche della cucina romana, che si consumano generalmente per la colazione nei bar della Capitale, accompagnati con un bel cappuccino. Si tratta di soffici lievitati dolci dalla forma ovale o tonda realizzati con un impasto a base di farina manitoba, uova, acqua, lievito di birra, zucchero, olio di semi, essenza di vaniglia e scorza di arancia e limone. Una volta cotti e ben gonfi, vengono tagliati nel senso della lunghezza e farciti con panna che, nella nostra ricetta, abbiamo montato con lo zucchero a velo, per renderla più compatta. Soffici e spugnosi, sono una specialità a cui è impossibile resistere.

Per un risultato impeccabile, è importante usare la farina manitoba, per rendere l'impasto elastico e facilmente lavorabile. Dopo la cottura in forno, è importante spennellare i maritozzi con uno sciroppo a base di acqua e zucchero, fondamentale per rendere la superficie lucida e trattenere lo zucchero a velo con cui vengono successivamente spolverizzati. I maritozzi vengono, infine, tagliati in longitudine e guarniti con abbondante panna montata, per poi essere gustati freddi, proprio come esige la consuetudine: sporcarsi di panna mentre si gustano, poi, è la norma.

Sai da dove deriva il nome "maritozzo"? Stando alla leggenda, deriva dall'usanza dei ragazzi dell'antica Roma di offrire questo dolce alla propria fidanzata come regalo di buon auspicio. Le future spose che lo ricevevano, definivano appunto il loro ragazzo come "maritozzo".

Ecco, allora, come prepararli a casa con la nostra Melissa in modo davvero facile: saranno buoni come quelli del bar.

ingredienti

Per i maritozzi
Farina manitoba
500 gr
Acqua
210 gr
Zucchero semolato
70 gr
Olio di semi
60 ml
Lievito di birra fresco
13 gr
Uova
2
Scorza grattugiata di arancia
1
Scorza grattugiata di limone
1
Sale
5 gr
Bacca di vaniglia
1/2
Per la farcitura
Panna fresca da montare
500 gr
Zucchero a velo
50 gr
Per lo sciroppo
Zucchero
100 gr
Acqua
75 gr
Per spennellare
Tuorlo d’uovo
q.b.
Latte
q.b.
Per spolverizzare (opzionale)
Zucchero a velo
q.b.

Come preparare i maritozzi romani

Metti i semi della bacca di vaniglia, la scorza grattugiata di un limone e di un'arancia all'interno dell'olio di semi, così da far sprigionare tutti i profumi e gli aromi, e metti da parte 1.

Inizia unendo la farina, il lievito di birra e lo zucchero all’interno della planetaria 2 o in una ciotola, se impasti a mano.

A parte unisci l’acqua e le uova e sbatti leggermente con una forchetta 3.

Poi unisci la prima metà nella ciotola con la farina 4 e inizia ad impastare (con gancio).

Unisci a filo il restante liquido, poco alla volta 5.

Quando l’impasto risulterà forte e ben incordato puoi aggiungere il sale e per ultimo l’olio con gli aromi all’interno: aggiungi anche questo poco alla volta 6. Ricorda che i grassi negli impasti vanno aggiunti sempre alla fine.

Ungi con dell’olio un contenitore capiente, forma una palla con l'impasto e mettilo a riposare nel contenitore in forno spento, coperto con pellicola per circa 2 ore o fino al raddoppio 7.

Trascorso il tempo trasferisci l’impasto sul banco e dividilo il 9-10 pezzi da 100 gr l’uno, dai la classica forma ovale del maritozzo 8.

Disponili ben distanziati su una teglia con carta forno, copri con pellicola alimentare e lascia lievitare nel forno spento per un’altra oretta 9.

Spennella la superficie con del tuorlo miscelato al latte, per rendere la superficie dorata (10).

9).

Inforna a 180 °C per circa 20 minuti, con forno statico 11.

Intanto prepara lo sciroppo: versa l’acqua e lo zucchero in un pentolino e appena arriva a bollore spegni 12.

Spennella i maritozzi con lo sciroppo quando sono ancora caldi 13, poi lasciali intiepidire prima di tagliarli: saranno lucidissimi.

Monta la panna con le fruste elettriche, la panna deve essere ben fredda, poi aggiungi lo zucchero a velo e monta fino a quando sarà ben compatta 14.

Una volta freddi, taglia i maritozzi a metà 15.

Farcisci con abbondante panna montata e liscia bene con una spatola 16.

I maritozzi sono pronti per essere gustati 17. Puoi spolverizzarli con zucchero a velo, se preferisci.

Consigli

Secondo la tradizione più antica, si arricchiscono anche con uvetta e pinoli, per un risultato ancora più goloso.

Oltre alla farcitura con la panna montata, i più golosi potranno provare anche la variante con il gelato, perfetta per le giornate più calde. Puoi abbinarli anche con creme di frutta secca, al cioccolato e con frutta fresca, ma anche con ripieni salati a base di salumi e formaggi, per un antipasto sfizioso e sorprendente.

Puoi conservare i maritozzi senza farcitura per 2 giorni in un sacchetto per alimenti ben chiuso. Se farciti, ti consigliamo di consumarli subito. Puoi comunque conservarli in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, e consumali massimo il giorno successivo.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
0
api url views