6 Luglio 2022 11:30

Le frasi omofobe del pizzaiolo: valanga di recensioni negative alla sua pizzeria

Il titolare della pizzeria Dal Presidente, indirizzo storico a Napoli, ha scritto frasi orribili nei confronti degli omosessuali. Valanga di recensioni negative in rappresaglia da parte degli utenti.

1044
Immagine

Bufera sulla pizzeria "Dal Presidente" in via Tribunali a Napoli, indirizzo storico della città: Massimiliano di Caprio, attuale titolare del locale, dall'account ufficiale della pizzeria ha pubblicato su Instagram una stories sconvolgente, piena zeppa di attacchi omofobi e insulti alla comunità LGBTQ+. Ora le stories non sono più visibili perché dopo 24 ore vengono archiviate dal social network ma sono stati molti gli utenti che hanno protestato, ricevendo risposte ancor più sconcertanti. Non si è fatta attendere la rappresaglia dei clienti: basta fare un giro su Google o TripAdvisor e leggere le recensioni per accorgersi che il punteggio della pizzeria sta drasticamente scendendo, per un danno d'immagine che non accenna a fermarsi. Su Facebook le recensioni non sono disponibili ma ogni post degli ultimi mesi è stato preso d'assalto dagli utenti, tutti uniti contro Massimiliano Di Caprio. Il potere di internet sottovalutato da chi non lo capisce fino in fondo.

Frasi irripetibili, anche perché scritte in una lingua incomprensibile

Eppure Massimo Troisi ci aveva messi tutti in guardia: se chiami tuo figlio "Massimiliano" nasce scostumato. Vogliamo esser buoni a parlar di educazione in questo caso perché le frasi sono indicibili:

Ascoltatemi bene: a me non me ne fo*te niente di consensi e di avere più clienti e di candidarmi in politica per avere voti o fare soldi. Io sono UOMO e non voglio offendere la legge di Gesù Cristo che ha creato uomo e donna e devo essere falso viscido e lecchino dei gay e delle lesbiche […] Quindi per me siete dei pervertiti infelici e volete far sentire gli altri sbagliati e torturare i bambini che vi guardano in tv e per strada destabilizzandoli, ma nascondetevi che siete ridicoli per non dire altro.

Qualcuno gli ha fatto notare la bassezza delle frasi, definendolo un "troglodita" e lui ha risposto in maniera ancor più cruda e meschina, facendo leva sulla sessualità del follower.

Immagine

Le storie cominciano a girare questa notte, vengono condivise in tantissimi gruppi social, sconvolti da questa iniqua presa di posizione. Già dalle prime ore del mattino scatta la rappresaglia: Di Caprio si trova ad affrontare una valanga di recensioni negative che non accenna a fermarsi. Una "shitstorm" come si dice in gergo. Ovviamente, accortosi di ciò che stesse succedendo, ha provato a mettere una pezza con le solite frasi di circostanza: "Spiegare da vicino si capirebbe tutto, ma rispondere non mi va più l’unica cosa che posso scrivere e chi mi conosce ho amici gay, lavoratori gay non sono omofobo e non porto odio sono stato offeso da un singolo e ho litigato con un singolo, tutto qui". Una pezza che allarga il buco, non lo tampona di certo. Come si suol dire: "In campo come nella vita". A capo di una pizzeria mediocre che offre un prodotto mediocre non può che esserci un mediocre essere umano.

Il potere delle recensioni

Nell'ultimo anno abbiamo visto come le recensioni online possano cambiare la vita di un locale. Molto grave il caso del Crazy Cat Cafè di Milano, preso di mira da un influencer-bullo; figlio dei tempi invece il caso di un ristorante in Sicilia e una ludoteca in Toscana,  assaliti da orde di no vax dopo aver spiegato sui social che per entrare all'interno dei locali ci fosse bisogno del green pass (per legge). Recensioni false, basate solo su una scelta politica, hanno provato a rovinare un lavoro durato anni. Fortunatamente Google è intervenuto dopo poche ore e il motore di ricerca ha eliminato tutte le finte recensioni.

Non sappiamo cosa succederà con la pizzeria del Presidente perché, tecnicamente, anche le recensioni che stanno arrivando nelle ultime ore sono false e figlie di una rappresaglia online. Probabile che vengano tutte cancellate in tempi relativamente brevi ma forse, vista la tematica, i social e il motore di ricerca potrebbero lasciarle a imperitura memoria. In una notte Massimiliano Di Caprio è riuscito a cancellare la storia di una delle pizzerie più celebri di Napoli.

1044
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
1044