I migliori vini d'Italia secondo il Gambero Rosso: la regione trionfatrice dell'edizione 2021 è la Toscana che piazza ben 90 vini premiati con i 3 Bicchieri, il massimo riconoscimento del vino; segue il Piemonte con 75 etichette.

In un anno caratterizzato da momenti difficili, per non dire drammatici, il mondo del vino italiano risponde con grande qualità e quantità. L'edizione 2021 ha selezionato ben 2645 produttori per un totale di 26.638 vini di qualità. Tra questi oltre 26 mila vini, solo 467 hanno avuto il riconoscimento massimo del Gambero Rosso.

I premi singoli ai migliori vini d'Italia

Oltre alla proclamazione dei 3 Bicchieri, grande attesa per i premi speciali alle singole bottiglie. Il Rosso dell’Anno al Barolo Ornato 2016 di Pio Cesare, storica cantina di Alba, in provincia di Cuneo.

Il premio come Bianco dell'Anno va al Sopraquota 900 della vendemmia 2019. Uno dei cosiddetti "vini eroici" che, come scrive la Guida, "oltre a essere un vino di grande personalità ed eleganza, permette di mettere in risalto un vitigno di cui si inizia a parlare molto e che sta guadagnando rapidamente spazi vitati in un territorio così angusto, come si evince immediatamente dall’orografia della Valle d’Aosta".

Il vino col Miglior Rapporto Qualità Prezzo ci conduce in Friuli Venezia-Giulia. L’azienda Vigneti Le Monde con il suo Pinot Bianco 2019. Il Cave Privée 2011 di Ballabio è invece la Bollicina dell'anno.

Altro premio che sta acquisendo ogni anno più valore, grazie al mercato in espansione di cui gode, è il Rosato dell'anno: il premio va al Cerasuolo d’Abruzzo, il Piè delle Vigne’18 di Cataldi Madonna, interpretato col recupero d’una tecnica tradizionale, la svacata. Una metodica antica, tradizionale nell’aquilano, dove un tempo il clima era così freddo che le uve rosse faticavano ad arrivare a piena maturazione.

Tra tutti questi marchi, quale sarà stata la Cantina dell'anno? Il premio va alla Santa Margherita Gruppo Vinicolo perché "a fronte dei grandi numeri (oltre 700 ettari) è riuscita a proporre vini di livello eccellente da tutti i territori dove è presente, a cominciare dalla casa madre, Santa Margherita. In due parole: qualità in quantità".