La birra è una bevanda alcolica ideale per tutti i periodi dell'anno e per tutte le occasioni. In estate una birra ghiacciata può rallegrare la serata e in inverno basta un bicchiere di birra con gli amici per divertirsi. Realizzata con malto e luppolo, questa bevanda bionda o rossa ha bisogno di un buon bicchiere da birra o di un boccale per essere gustata al meglio.
Scegliere i migliori bicchieri da birra non è semplice: tra i tanti modelli in commercio è importante saper scegliere quello giusto per esaltare profumo, gusto e aroma. Tra pinte, boccali, balloon e altglass, ecco quali sono i migliori bicchieri da birra da acquistare.

I migliori bicchieri da birra

1. Weizen Van Well

Il weizen è un bicchiere dalla forma alta e slanciata, ideale per gustare al meglio le birre di frumento. Il fondo stretto aiuta ad intrappolare i sedimenti del frumento mentre la curva che tende ad aprirsi verso l'alto permette di contenere la schiuma e ad intrappolare gli aromi. Questo set di Van Well comprende 6 bicchieri da 68 cl ed è realizzato con un vetro molto robusto e resistenti. I bicchieri, inoltre, sono lavabili in lavastoviglie. Oltre che per le birre di frumento, come le Weisse, il weizen è indicato per le birre chiare in generale.

Pro: un bicchiere da birra evergreen, adatto a quasi tutte le bionde e realizzato in vetro resistente.

Contro: nessun contro evidenziato dagli utenti

2. Snifter di Bormioli Rocco

Il calice Snifter è un bicchiere di dimensioni contenute, dallo stelo piccolo ma dalla forma bombata che permette una buona areazione degli aromi della birra senza, però, dispersioni. Ideale per birre da meditazione, corpose e ricche di aromi, questi di Bormioli Rocco hanno una capienza da 53 cl ed il set comprende 6 bicchieri da birra. Design molto elegante, il vetro resiste permette di lavarli anche in lavastoviglie. Ideale per le Doppelbock, le Imperial IPA e le Russian Imperial Stout.

Pro: molto eleganti e d'effetto, questi bicchieri sono perfetti anche per gustare birre artigianali.

Contro: sono meno indicate per le birra più comuni.

3. Boccale

Utilizzato in molti eventi dedicati alla birra come l'Oktoberfest, il boccale da birra è un must have per gli amanti di questa bevanda. Questo di Stoelzle è realizzato in un vetro monto robusto con una finitura increspata e bordo liscio. Dalla classica forma cilindrica con manico, il boccale ha una capienza di circa un litro. Il vetro spesso aiuta a mantenere la birra fresca mentre la maniglia evita che le mani  riscaldino la bevanda. Ideale per la maggior parte delle birre, in particolare per le Ales.

Pro: il vetro molto robusto e resistente rende questo boccale un prodotto di qualità.

Contro: una volta riempito, il boccale potrebbe risultare più pesante di un normale bicchiere.

4. Set da degustazione Spiegelau

Perfetto come idea regalo per un appassionato, questo set da degustazione è pensato per godersi una buona birra artigianale ma è perfetto anche per birre più comuni. Realizzati in vetro di cristallo tagliato al laser, i tre bicchieri hanno forme particolari che tendono ad avere una forma a coppa verso la parte superiore, con un'apertura più stretta per godersi al meglio gli aromi e il gusto della nostra bevanda. I bicchieri, inoltre, sono lavabili in lavastoviglie. Perfetto per godersi le birre Ipa, quelle americane e le Stout.

Pro: il particolare design dei bicchieri rende questo set perfetto come idea regalo.

Contro: il cristallo necessita di una manutenzione più attenta e precisa.

5.  Bicchiere da birra Leffe

Creati nel birrificio Leffe, questi bicchieri da birra sono calici dalla forma classica con una coppa bombata dalla forma affusolata. La parte alta dello stello è decorata con un'incisione che ricrea lo stemma delle Leffe. Ideale soprattutto per le birre le Leffe Blonde, Brown, Rituel, Radieuse e Ruby, il set comprende due bicchieri da 33 cl e 4 sottobicchieri.

Pro: perfetti per le birre belghe, questo set è perfetto per collezionisti ed amanti della Leffe.

Contro: il vetro della coppa ha bisogno di attenzione durante le fasi di lavaggio.

6. Tulipano Stölzle Lausitz

Realizzati in vetro cristallo senza piombo, il set della Stolzle comprende 6 calici da birra a tulipano grande con stelo piccolo. Perfetto per gustare birre Dubbel, Tripel e le Dark Ale, l'ampio diametro permette di far roteare la birra così da garantirne la giusta ossigenazione e sprigionarne gli aromi mentre il bordo più stretto permette di portare con facilità la birra alle labbra oltre che a contenere la schiuma. Dalla capienza di 50 cl, questi bicchieri possono essere lavati in lavastoviglie.

Pro: le dimensioni compatte e contenute aumentano la praticità di questi bicchieri che possono essere riposti con grande facilità.

Contro: lo stelo piccolo potrebbe essere scomodo per chi ha le mani più grandi

7. Pinta imperiale ARCOROC

Un altro evergreen tra i bicchieri da birra sono le pinte, molto utilizzate soprattutto dagli americani. Queste del set di Arcoroc sono pinte della tipologia imperiale e presentano una leggera bombatura verso il bordo che aiutano la presa del bicchiere, evitando che scivoli. Realizzate in vetro temperato, le pinte sono realizzata in Francia ed hanno una capacità di 57 cl.  Caratterizzata da una birra molto ampia, la pinta è un bicchiere che permette di godersi al meglio tutte le varianti delle birre Ale – Golden, American Red, American Amber Ale – oltre alle IPA e APA.

Pro: è un bicchiere "universale", adatto ad una grande varietà di birre, sia bionde che rosse.

Contro: la bocca ampia fa si che i profumi della birra si disperdano un po' nell'aria ma permette di gustare al meglio la propria bevanda.

8. Pils Spiegelau & Nachtmann

I bicchieri da birra Pilsner Spiegelau & Nachtmann sono realizzati in vetro di cristallo tagliati al laser con bordo lucido. Materiale brillante e trasparente, i bicchieri sono resistenti ma più leggeri di modelli analoghi così da migliorare l'esperienza gustativa. Questa tipologia di bicchiere da birra è perfetta per le birre Pilsner, dalle quali prende il nome, ma anche per le Lager e le Maibock. La forma conica aiuta a trattenere più a lungo gli aromi della bevanda. Il set comprende 4 bicchieri da birra da 42 cl circa.

Pro: design particolare, questi bicchieri da birra sono realizzati con un vetro dall'alta infrangibilità.

Contro: vista la forma particolare del bicchiere, le operazioni di pulizia necessitano di più attenzione.

9. Daily Leonardo

Pensati per un uso quotidiano, i bicchieri del brand Leonardo sono realizzati in un vetro molto trasparente. La forma alta e affusolata è quella tipica delle flute, particolarmente consigliate per le birre fruttate o con note più acidule. il set comprende 6 bicchieri da 35 cl. Il vetro utilizzato per la realizzazione dei bicchieri riesce a resistere a graffi e possibili scheggiature. Lavabili in lavastoviglie.

Pro: la forma del bicchiere rende questo set versatile, utilizzabile per gustare la maggior parte delle birre così come gli spumanti.

Contro: anche se il produttore indica la possibilità di lavare i bicchieri in lavastoviglie, per mantenere la brillantezza del vetro, gli utenti consigliano un lavaggio a mano.

10. Splendor Krosno

L'ultimo set di bicchieri da birra che vi proponiamo è questo di Krosno. Realizzati con vetro Crystalline molto trasparente e senza piombo, il set comprende 6 bicchieri dal design particolare: questo modello infatti presenta una particolare lavorazione nella parte bassa che aiuta a migliorare la stabilità del bicchiere e a garantire una presa più sicura. Con forma conica nella parte superiore, i bicchieri terminano con una svasatura che permette di assaporare al meglio le birre Lambic Fruit e le Wheat Ale e carpirne tutti gli aromi. Capienza di 40 cl, il vetro molto resistente rende i bicchieri lavabili in lavastoviglie.

Pro: vetro di ottima fattura e qualità, il set risulta resistente e duraturo.

Contro: la forma della presa potrebbe risultare scomoda per chi è solito prendere i bicchieri nel modo classico anche se la lavorazione increspata dona al set un design unico.

Come scegliere il miglior bicchiere da birra

Ogni maestro birrario sa esattamente quale bicchiere associare ad ogni birra. Alla vastità di tipologie di birre esistenti, infatti, corrisponde un'uguale diversità di bicchieri. Come per il vino, anche per la birra la scelta del bicchiere è importante per esaltare le caratteristiche della bevanda e permetterci di gustarla in ogni suo aspetto. La regola generale vuole che le birre a bassa fermentazione vengano servite in bicchieri dalla forma allungata mentre quelle ad alta fermentazione preferiscono bicchieri "panciuti" come le coppe o i balloon. Oltre alla forma, è importante valutare anche lo spessore del vetro. Vediamo allora come scegliere il miglior bicchiere da birra.

Tipologia e forma

La prima cosa da valutare è la forma del bicchiere da birra, da valutare in base alla tipologia di birra che si andrà a gustare. Il bicchiere in cui viene versata la birra, infatti, è importante per la degustazione della bevanda: i bicchieri ampi favoriscono l'ossigenazione di birre particolarmente aromatiche, mentre quelli alti aiutano a limitare il contatto della birra con l'aria e a contenerne la schiuma. Nel dettaglio, i bicchieri da birra più comuni sono:

  • l'Altglass: il classico bicchiere alto dalla forma cilindrica. Il vetro di questi bicchieri è in genere sottile, così da apprezzare meglio la freschezza della birra. Utilizzato soprattutto per le birre ambrate, ha una capienza tra i 20 e i 30 cl;
  • il boccale: è sicuramente tra i bicchieri da birra più noti, nato per dare risalto alle birre tedesche a bassa fermentazione. Ha un vetro molto spesso che serve a mantenere più a lungo la freschezza della birra evitando così la temperature delle mani riscaldino la bevanda. Con il tempo sono diventati bicchieri da birra "universali";
  • il Weizenglass: si tratta di un bicchiere dalla forma slanciata con base stretta e una leggera bombatura nella parte superiore che serve a contenere la schiuma abbondante delle birre weizen e di quelle al frumento. Hanno una capacità di 50 cl;
  • le pinte: ne esistono diverse tipologie, quella imperiale – o nonick -, quella irlandese e quella americana – o shaker. Hanno una forma simile a cono rovesciato e si differenziano per la parte superiore. Nelle nonick troviamo una piccola bombatura nella parte superiore, quelle americane hanno bordi lisci, ideali per grandi bevute, mentre quelle irlandesi hanno una forma più morbida e arrotondata;
  • il Pilsner: hanno una forma conica con una base molto stretta che tende ad aprirsi verso l'alto. Ideali per le pils, dalle quali prendono il nome, ma anche per le lager, la forma aiuta a mantenere la schiuma e a favorire la salita degli aromi soprattutto per birre leggere con un bouquet non troppo deciso e più delicato;
  • il balloon o snifter: calice dal gambo sottile e dall'ampio diametro con tendenza a chiudersi verso l'alto, è l'ideale per esaltare la schiume delle birre corpose e da meditazione. Il vetro più sottile è utile a favorire lo scambio termico;
  • la coppa: molto simile al balloon con la differenza che non stringe verso l'alto ma ha una forma quasi semisferica. L'ampia apertura favorisce un maggior contatto della birra con l'aria così da favorirne l'ossigenazione;
  • il calice a chiudere: molto simile alle flute ma leggermente più tondeggiante, il calice a chiudere ha uno stelo corto ed una leggera bombatura verso il centro che tende a stringersi verso l'alto. La tendenza a chiudersi verso l'alto serve ad "alzare" la schiuma impedendole di traboccare;
  • il calice a tulipano: molto simile a quello usato per il vino, quello per la birra ha uno stelo nettamente più corto mantenendo la bombatura bassa e l'apertura leggermente svasata. Ideale per le birre aromatiche, la svasature permette di percepire al meglio profumi e aromi della bevanda;
  • il teku: è il bicchiere utilizzato dalla ONAB (Associazione Nazionale Assaggiatori Birra) per la degustazione delle birre. Pensato da Teo Musso e Kuaska, il teku ha una forma specifica, molto simile ai calici a tulipano ma con linee più nette, che serve soprattutto ad esaltare al meglio le caratteristiche della birra

Materiale

Il vetro è sicuramente il materiale più utilizzato per la realizzazione dei bicchieri da birra. Le sue proprietà, infatti, non alterano le proprietà organolettiche della birra. Lo spessore del vetro è un fattore da considerare nella scelta dei bicchieri: un vetro spesso mantiene più a lungo la freschezza della bevanda ma risultano anche più pesanti. Un vetro più sottile favorisce lo scambio termico e garantisce una visione più chiara dei colori della birra. Sono però anche più fragili e delicati. Oltre al vetro, molto apprezzata è anche la ceramica soprattutto per la capacità di garantire un buon isolamento termico alla birra.

Pulizia

La facilità di pulizia non è un fattore da sottovalutare nella scelta dei bicchieri da birra. Forme uniforme e coniche permettono con più facilità non solo di pulire ma anche di asciugare i nostri bicchieri. La maggior parte dei bicchieri da birra in commercio possono essere lavati in lavastoviglie: è consigliato, però, non utilizzare brillantanti che possono lasciare residui che rischiano di alterare il sapore e il profumo della birra. Dopo il lavaggio, è importante asciugare bene i bicchieri e riporli un un luogo asciutto e lontano dai vapori.
Il bicchiere da birra va sciacquato con acqua fredda anche prima di versare la birra: così facendo, oltre ad eliminare residui e polvere dai bicchieri, l'acqua fredda raffredda il bicchiere evitando così che la birra versata subisca un drastico sbalzo termico.