ricetta

Grissini cacio e pepe: la ricetta degli stuzzichini sfiziosi e originali

Preparazione: 40 minuti + riposo
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6-8
A cura di Stefania Zecca
17
Immagine
ingredienti
Farina tipo 1
300 gr
Acqua calda
200 gr
Pecorino sardo
40 gr
Olio extravergine di oliva
20 gr
lievito secco attivo
3 gr
Sale
3 gr
Pepe in grani
q.b.
Farina di mais
q.b.

I grissini cacio e pepe sono uno stuzzichino sfizioso e originale, che reinterpreta uno dei piatti più tipici della tradizione romana: la pasta cacio e pepe. Il classico impasto di pane, realizzato con farina di tipo 1, acqua, olio e lievito, viene arricchito con pecorino sardo grattugiato e una generosa spolverizzata di pepe nero. Una volta tagliato a strisce e poi attorcigliato, per ottenere la forma tipica, viene cotto in forno fino a doratura, per un risultato finale fragrante e irresistibile. Sono ideali da servire come aperitivo con salsine, olive e formaggi, ma sono talmente buoni che potete sgranocchiarli anche da soli, in qualunque momento della giornata. Scoprite come prepararli seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare i grissini cacio e pepe

In una ciotola capiente versate l'acqua e unite il lievito; mescolate per bene e lasciate riposare per una decina di minuti. In un'altra ciotola più piccola miscelate la farina con il sale, quindi versate gli ingredienti secchi in quelli liquidi 1.

Aiutandovi con un mestolo di legno, amalgamate per bene il tutto 2. Poi lavorate brevemente l'impasto con le mani, sempre nella ciotola, e lasciate riposare per una mezz'ora coprendo con pellicola trasparente o un telo da cucina.

Versate l'olio 3 e incorporatelo perfettamente all'impasto. Lasciate riposare per altri dieci minuti: in questo modo si darà il tempo all'impasto di assorbire l'olio.

Unite il pecorino, grattugiato direttamente nella ciotola 4, profumate con una bella macinata di pepe e incorporate per bene gli ingredienti. Continuate a impastare per circa 1 minuto, sollevando un lembo di impasto e poi premendolo al centro, ruotando man mano la ciotola. Coprite con pellicola trasparente e lasciate lievitare in un luogo tiepido per un paio d'ore, o comunque fino al raddoppio del volume iniziale.

Cospargete la spianatoia con un po' di farina di mais  e stendete il panetto lievitato con le mani, dandogli una forma rettangolare, fino ad avere uno spessore di circa 1/2 cm 5. Lasciate riposare per una decina di minuti.

Trascorso questo tempo, ritagliate delle strisce larghe circa 2 cm aiutandovi con un coltello affilato 6.

Arrotolate una striscia con un movimento a spirale e proseguite in questo modo fino a ottenere tanti grissini 7.

Trasferite i grissini in una teglia, foderata con un foglio di carta forno 8, e lasciateli riposare per una mezz’ora. Intanto accendete il forno impostando la temperatura massima. Infornate la teglia, abbassate la temperatura a 220°C e fate cuocere i grissini per circa 15 minuti o comunque finché non saranno ben dorati.

Trascorso il tempo di cottura, sfornate, lasciate raffreddare e servite 9.

Consigli

Con queste quantità otterrete circa 25 grissini. Per un risultato ancora più fragrante, provate ad aggiungere 100 gr di semola, sottraendola alla quantità di farina utilizzata nel totale.

Una volta incorporato l'olio, coprite l'impasto e lasciatelo riposare per almeno 10 minuti: in questo modo gli si darà il tempo di assorbire l'olio.

Provate a utilizzare differenti tipi di pepe, miscelando per esempio quello verde con quello bianco e rosa, creando così un mix colorato e originale. Noi abbiamo utilizzato un pecorino sardo mediamente stagionato, ma a seconda dei gusti potete utilizzarne uno con una stagionatura differente. Se non amate il gusto deciso del pecorino, potete sostituirlo con il parmigiano o il grana.

A piacere, potete cospargere la superficie anche con dei semi di sesamo, di papavero o con un mix di semini vari (zucca, girasole, chia…).

Oltre a servirli come aperitivo, insieme a salsine, formaggi e salumi, potete anche utilizzarli per completare una vellutata di verdure o una zuppa di legumi.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche i grissini al parmigiano e quelli al prosciutto.

Conservazione

I grissini cacio e pepe si conservano a temperatura ambiente, chiusi in un apposito contenitore ermetico, per circa 2-3 giorni. Una volta cotti, si sconsiglia la congelazione.

17
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
17