ingredienti
  • Patata lessa 250 gr
  • Farina 00 250 gr • 36 kcal
  • Barbabietola rossa precotta 150 gr
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • Burro q.b. • 380 kcal
  • Salvia q.b. • 79 kcal
  • Scaglie di parmigiano o di mandorle q.b.
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli gnocchi di barbabietola sono un primo piatto colorato e originale, ideale per un pranzo raffinato. A rendere unica questa pietanza è il colore rosato, tendente al fucsia, e il sapore delicato e dolciastro. Nella nostra ricetta aggiungeremo anche le patate lesse che renderanno l'impasto morbido e saporito. Gli gnocchi di barbabietola saranno poi conditi semplicemente con burro, salvia e scaglie di parmigiano o di mandorle. Ma ecco i passaggi per prepararli.

Come preparare gli gnocchi di barbabietola

Lessate e schiacciate le patate. Aggiungete poi la barbabietola frullata (1) e amalgamate i due ingredienti. Aggiungete la farina e continuate a mescolare (2) fino a realizzare un impasto morbido e non troppo molle. Formate dei cordoncini con l'impasto e tagliate i vostri gnocchi (3).

Mettete il burro in padella con la salvia e fatelo sciogliere. Cuocete gli gnocchi in acqua bollente e salata per qualche minuto, finché non saranno saliti a galla. Condite in padella con burro e salvia (4). Servite con scaglie di parmigiano (5) oppure con scaglie di mandorle (6).

Consigli

Per la buona riuscita di questa ricetta è importante scegliere gli ingredienti base giusti. Acquistate patate farinose a pasta bianca e vecchie, di quelle ricoperte di terra, perché contengono meno acqua. Da evitare invece la patate novelle, che renderebbero l'impasto troppo umido. Altro consiglio, è quello di acquistare la barbabietola cotta al forno con la buccia. Si tratta di una barbabietola precotta che contiene meno acqua, rispetto a quella cotta al vapore. Potete trovarla facilmente dal fruttivendolo o nel banco frigo del supermercato.

Se l'impasto dovesse risultare troppo appiccicoso, aggiungete un altro po' di farina, ma non esagerate, per non coprire troppo il sapore della barbabietola. Chi preferisce, potrà aggiungere all'impasto anche un pizzico di noce moscata.

Sollevate gli gnocchi di barbabietola dall'acqua appena saranno saliti a galla, per evitare che il loro colore sbiadisca.

Per una presentazione più scenografica, servite gli gnocchi di barbabietola sulla la crema di piselli. Per realizzarla vi basterà frullare i piselli cotti insieme al brodo vegetale caldo. In alternativa potete optare per una vellutata di zucca. Il risultato finale sarà gustoso e raffinato.

Al condimento di burro e salvia potete aggiungere anche lo speck, per rendere la pietanza ancora più saporita, e potete sostituire la salvia con altre erbe aromatiche come rosmarino, timo o erba cipollina. Il gusto delicato degli gnocchi di barbabietola si presta però a diversi condimenti. Potete quindi scegliere di condirli con besciamella, salsa la formaggio o fonduta di taleggio, ma anche con il pesto alla genovese. Potete quindi personalizzare il condimento in base alle esigenze e alla disponibilità.

Conservazione

Potete conservare gli gnocchi di barbabietola in frigo per 2 giorni all'interno di un contenitore ermetico.