ricetta

Giardiniera: la ricetta del tipico antipasto piemontese sott’aceto

Preparazione: 60 Min
Cottura: 15 Min
Riposo: 2 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 8 vasetti medi
A cura di Ilaria Cappellacci
13
Immagine
ingredienti
Carote
200 gr
Cipolline
150 gr
Cetriolo
200 gr
Peperone giallo
100 gr
Peperone rosso
100 gr
Peperone verde
100 gr
Cavolfiore bianco (cimette)
200 gr
Finocchi
250 gr
Ravanelli
150 gr
Sedano bianco
150 gr
Fagiolini
200 gr
Acqua
500 ml
Vino bianco
750 ml
aceto bianco di vino
800 ml
Sale grosso
25 gr
Zucchero
90 gr
Alloro
6 foglie
Pepe nero in grani
15 grani

La giardiniera, chiamata anche giardiniera campagnola, è una delle conserve più famose e amate, un metodo antichissimo per preservare tutta la bontà e freschezza delle verdure estive. In questo modo sarà possibile consumarle durante tutto l'inverno, come antipasto, contorno o per realizzare insalate e salse. Gli ortaggi vengono tagliati a striscioline o a zig zag con l'apposito tagliaverdure e poi sbollentati in una miscela di acqua, aceto e vino, aromatizzata con alloro e pepe in grani. L'aggiunta dello zucchero donerà alla preparazione la tipica e inconfondibile nota agrodolce.

Le verdure si aggiungono gradualmente (in base alla tipologia) al liquido: in questo modo otterremo una cottura uniforme e impeccabile. Una volta lessate, si scolano per bene e si lasciano asciugare su un canovaccio per almeno un paio di ore; queste vengono infine sistemate nei vasetti di vetro sterilizzati e ricoperte con il liquido di cottura ormai raffreddato. Per una corretta conservazione, è opportuno procedere a una seconda pastorizzazione, quindi etichettare i barattoli e sistemarli in un luogo buio e asciutto: si conservano per almeno 6 mesi, ma è bene attendere un mese prima di consumarla.

Allegra e variopinta, ti ricorderà un giardino di primavera. La giardiniera può essere servita nel classico antipasto all'italiana con salumi e formaggi o come contorno sfizioso per accompagnare i bolliti di carne; può essere inserita nei menu di festa o utilizzata per arricchire panini, tramezzini e insalatone varie, anche di riso o pasta. A seconda della stagione, è possibile preparare la giardiniera con verdure differenti: sarà ugualmente gustosa e sfiziosa.

Scopri come prepararla seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ami questo genere di preparazioni, non perderti le migliori ricette di sott'oli e sott'aceti.

Come preparare la giardiniera

Come prima cosa procedi alla sterilizzazione dei vasetti e dei tappi. Immergi i vasetti e i tappi puliti in una pentola piena di acqua fredda 1. Porta a bollore e lascia bollire per 30 minuti circa.

Lascia asciugare i vasetti e i tappi capovolti su un canovaccio in cotone 2.

Lava accuratamente le verdure sotto l'acqua corrente fredda per eliminare eventuali residui di terra. Pela le carote 3.

Togli i filamenti dal gambo del sedano 4.

Taglia le carote e il cetriolo a rondelle con l'apposito taglierino a zig zag 5.

Se la carota dovesse essere troppo grande, puoi dividerla a metà e tagliarla per obliquo sempre a zig zag 6.

Taglia il sedano a tocchetti 7.

Dopo aver tolto le estremità dei fagiolini, tagliali a metà 8.

Taglia la calotta con il picciolo verde, dividi i peperoni a metà ed elimina i semi centrali e i filamenti bianchi 9.

Taglia i peperoni a listerelle 10.

Stacca le cimette del cavolfiore bianco 11.

Dopo aver tagliato il ciuffo verde, togli le foglie esterne più dure del finocchio 12.

Taglia il finocchio a fette 13.

Dividi a metà le cipolline più grandi e lascia intere quelle piccoline 14.

Taglia i ravanelli a metà 15. Sciacqua separatamente le verdure sotto l'acqua corrente fredda e mettile a scolare.

Versa l'aceto in una pentola capiente 16.

Versa il vino bianco 17.

E infine aggiungi l'acqua 18.

Profuma con le foglie di alloro 19.

Unisci il sale grosso 20.

Aromatizza con i grani di pepe nero 21. Mescola e porta a bollore.

Una volta raggiunto il bollore, aggiungi le carote, il sedano e i fagiolini 22, quindi lessali per circa 3 minuti.

Trascorsi i 3 minuti, unisci ora i peperoni, i finocchi e le cimette di cavolfiore 23, quindi lascia cuocere per altri 3 minuti.

Infine unisci le cipolline, i ravanelli e il cetriolo 24.

Mescola e lascia lessare le verdure per altri 3 minuti 25.

Scola le verdure e adagiale su un canovaccio di cotone asciutto e pulito 26. Lasciale asciugare per almeno 2 ore. Fai raffreddare anche il liquido di cottura che ti servirà poi per riempire i vasetti di giardiniera.

Riempi i vasetti con la giardiniera 27.

Versa il liquido di cottura fino a sotto il bordo del vasetto ricoprendo interamente la giardiniera 28.

Chiudi i vasetti con i tappi ben avvitati 29.

Immergi i vasetti di giardiniera in una pentola piena di acqua fredda 30 e porta a bollore. Lascia sobbollire per circa 5 minuti, dopodiché togli i vasetti di giardiniera e lasciali raffreddare. Riponi la giardiniera in dispensa in un luogo asciutto e aspetta almeno un mese prima di consumarla.

Gusta la giardiniera da sola o in accompagnamento alle tue preparazioni 31.

Conservazione

La giardiniera si conserva ben chiusa e riposta in un luogo asciutto per circa 6 mesi; una volta aperta, va conservata in frigorifero e consumata entro 4 giorni. Per non incorrere in eventuali rischi, ti consigliamo di osservare attentamente le linee guida del Ministero della Salute.

13
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
13