ricetta

Gâteau di mare: la ricetta del celebre piatto napoletano in versione mediterranea

Preparazione: 1 ora
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Genny Gallo
16
Immagine
ingredienti
Patate
800 gr
Vongole
500 gr
Cozze
500 gr
Provola
150 gr
Uova
2
Pangrattato
Olio extravergine di oliva
Sale
pepe

Il gâteau di mare è la versione elegante e al sapore di sale del classico gâteau napoletano, anche detto gattò (per una storpiatura dialettale del termine francese). Si tratta di una torta salata a base di patate, arricchita, nella ricetta tradizionale, da salumi e formaggio. In questa originale reinterpretazione gli insaccati vengono sostituiti da cozze e vongole e danno vita a un piatto dai sapori raffinati e dai profumi inebrianti. Perfetto da servire in occasione di un pranzo estivo con ospiti.

Come preparare il gateau di mare

Lavate le patate, disponetele in una casseruola capiente 1, coprite con acqua fredda e lessatele finché non saranno ben morbide.

Intanto lavate accuratamente le cozze e le vongole; raccogliete le vongole in una padella molto calda, quindi coprite con un coperchio e fate cuocere su fiamma vivace finché i gusci non saranno tutti aperti 2. Sgusciate le vongole e tenetele da parte.

In un'altra padella calda versate le cozze e fate aprire anche queste a fiamma vivace, quindi levatele e sgusciatele 3.

Una volta ben cotte le patate, scolatele, sbucciatele e schiacciatele con uno schiacciapatate in una ciotola 4.

Unite le uova 5 e amalgamate per bene.

Aggiungete la provola a cubetti e i frutti di mare 6, quindi regolate di sale e pepe, quindi mescolate bene.

Versate il composto ottenuto in una pirofila rettangolare, leggermente unta con un filo, e livellate con un cucchiaio di legno 7.

Cospargete la superficie con un po' di pangrattato e irrorate con un filo di olio 8, quindi infornate in forno già caldo a 190 °C, facendo cuocere per circa 30 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, sfornate e lasciate intiepidire, quindi portate in tavola e servite 9.

Consigli

Prima di procedere alla cottura delle cozze e delle vongole è importante che queste siano ben pulite e spurgate: spazzolate accuratamente le cozze con una spatola dalle setole rigide, sciacquatele abbondantemente sotto l'acqua corrente fredda e poi lasciatele in ammollo in acqua fredda e sale per una mezz'oretta circa. Per quanto riguarda le vongole, invece, mettetele in ammollo in acqua fredda salata per almeno 4-5 ore, ricordandovi di cambiare l'acqua una volta ogni ora, quindi lavatele accuratamente sotto l'acqua corrente e procedete con la cottura secondo ricetta.

A piacere, potete aggiungere della provola affumicata o dolce; in alternativa, proprio come per il classico gâteau di patate napoletano, potete mettere metà provola affumicata e metà mozzarella.

Per ottenere una preparazione perfettamente croccante e ben gratinata, cospargete la superficie con un po' di pangrattato, irrorate con un filo di olio e procedete alla cottura in forno. Per dare maggiore colore e fragranza alla preparazione, potete profumare il tutto aggiungendo un po' origano in polvere.

Potete preparare il gâteau in anticipo e riscaldarlo solo al momento del servizio. In accompagnamento a una fresca insalata di stagione o a una porzione di zucchine grigliate, questo gâteau di mare può essere servito come ricco e gustoso piatto unico.

Storia e origini

Il gateaux, o gattò, è un piatto dalle origini importanti: arrivata come ricetta di torta di patate salata tipica della Loira, diventa molto celebre in Italia nella sua versione napoletana. È il matrimonio fra Ferdinando IV di Borbone Maria Carolina d’Asburgo, nel 1768, a determinare la storia di questa gustosa preparazione: a Napoli infatti confluiscono tre tradizioni culinarie, quella locale, partenopea, quella francese e quella austro-ungarica della principessa. Da questo mix di gastronomie nascerà la ricetta del gateaux napoletano come lo conosciamo oggi.

Conservazione

Il gâteau di mare si conserva in frigorifero per massimo 1-2 giorni, chiuso in un apposito contenitore ermetico oppure avvolto con un foglio di pellicola trasparente. Al momento di consumarlo, abbiate l'accortezza di scaldarlo per qualche minuto in forno: vi sembrerà come appena fatto.

16
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
16