ricetta

Gamberi in pasta kataifi: la ricetta dell’antipasto sfizioso e croccante

Preparazione: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Redazione Cucina
27
Immagine
ingredienti
Pasta kataifi
500 gr
Gamberi
12
Sale fino
q.b.
Pepe nero macinato
q.b.
Crema di avocado
q.b.

I gamberi in pasta kataifi sono un antipasto di pesce delizioso e raffinato, ideali sia come finger food per un aperitivo, sia come secondo piatto, serviti su un letto di fresca insalata. In questa ricetta i gamberi vengono avvolti nei fili della pasta kataifi, una preparazione tipica della cucina greca realizzata con acqua e farina: una sorta di pasta fillo dalla forma di lunghi spaghetti sottili. I gamberi saranno poi fritti in olio ben caldo, così da creare un nido croccante e dorato. Nella nostra preparazione abbiamo accompagnato i gamberi in pasta kataifi con la crema di avocado, per renderli ancora più stuzzicanti e gustosi. Ma ecco i passaggi per realizzarli.

Come preparare i gamberi in pasta kataifi

Pulite i gamberi 1: staccate il carapace e lasciate la testa e la coda, se preferite. Incidete il dorso con un coltellino 2 ed eliminate l'intestino. Aggiungete sale e pepe e infilzateli con lo stuzzicadenti 3.

Allargate la pasta kataifi con le mani e avvolgetela intorno ai gamberi partendo dalla testa fino ad arrivare alla coda. Friggete pochi gamberi alla volta in olio di semi ben caldo 4 fino a doratura: la temperatura non dovrà superare i 170 °C. Una volta pronti, sollevateli e adagiateli su un piatto rivestito con carta forno e salate 5. Preparate la crema di avocado e yogurt e utilizzatela per accompagnare i vostri gamberi in pasta kataifi 6.

Consigli

Potete trovare la pasta kataifi surgelata al supermercato: scongelatela in frigorifero prima di utilizzarla. Per la preparazione di questa ricetta, inoltre, potete utilizzare anche le mazzancolle, dal sapore più delicato, oppure i gamberoni, se preferite un sapore più deciso.

Se volete realizzare una versione più leggera, preparate i gamberi in pasta kataifi al forno: adagiateli su una teglia rivestita con carta forno e cuocete a 180 °C fino a quando il kataifi non sarà dorato.

Come salsa di accompagnamento per i gamberi in pasta kataifi, potete utilizzare anche la salsa tzatziki, la preparazione greca a base di yogurt, cetrioli e aromi oppure potete realizzare una salsina gustosa mescolando salsa di soia, miele, un goccio di tabasco, sale e pepe.

Se vi è piaciuta questa ricetta provate anche i gamberi in gabbia, realizzati semplicemente con gamberi e spaghetti. Inoltre sono tante le ricette con i gamberi che potete preparare, idee semplici e deliziose per tutte le occasioni.

Conservazione

È consigliabile consumare i gamberi in pasta kataifi subito dopo la preparazione o, comunque, in giornata: sono ottimi anche freddi.

27
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Lascia un commento
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
27