15 Luglio 2022 15:00

Gambe gonfie: cosa mangiare e cosa evitare per ridurre il problema

Come contrastare il gonfiore di gambe e caviglie con l'alimentazione? Cosa mangiare e cosa evitare in caso di gambe gonfie? Scopriamolo insieme.

A cura di Rossella Croce
146
Immagine

Ritenzione idrica, senso di pesantezza, gambe e caviglie gonfie: tantissime persone soffrono di questi problemi, in particolare nei mesi più caldi dell'anno, quando all'aumento della vasodilatazione corrisponde un maggiore ristagno dei liquidi corporei. Le gambe gonfie, dolenti al tatto e alla compressione sono un vero e proprio sintomo della ritenzione idrica, una patologia legata a cause diverse: una vita sedentaria, la difficoltà da parte del corpo di eliminare liquidi e tossine, una cattiva idratazione, un disequilibrio tra sodio e potassio o un deficit di drenaggio dei liquidi linfatici. Qualunque sia la causa della ritenzione idrica, è possibile contrastarla attraverso un stile di vita sano, un'alimentazione controllata e qualche buona abitudine a tavola. Sgonfiare e snellire gambe e caviglie si può: scegliere alcuni alimenti, evitare cibi troppo sapidi e seguire i nostri consigli, ti aiuterà a farlo in poche e semplici mosse. Ecco cosa mangiare e cosa evitare in caso di gambe gonfie.

Gambe gonfie: cosa mangiare

Un'alimentazione attenta e uno stile di vita equilibrato possono aiutarci a contrastare il fastidioso effetto "gambe gonfie", combattere la ritenzione idrica e tornare in forma. Cosa fare e cosa mangiare?

  • Frutta: ricca di acqua, vitamine e sali minerali, la frutta non può assolutamente mancare nella nostra alimentazione. Per combattere il gonfiore e la ritenzione idrica via di mele, melograno, mirtilli, fragole, pesche, ananas, anguria; almeno tre volte al giorno.
  • Verdura: cruda o cotta, la verdura ha un effetto drenante e disintossicante, un vero e proprio toccasana per il nostro corpo. Gambe gonfie? Allora nel tuo piano alimentare non possono mancare finocchi, cetrioli, cavoli e broccoli, asparagi, spinaci, bietole, lattuga, carote, cipolle, radicchio e pomodori.
  • Acqua: componente essenziale del nostro corpo, l'acqua stimola l'azione dei reni, ci permette di drenare ed espellere i liquidi in eccesso e le tossine presenti nel nostro corpo. In caso di ritenzione e gambe gonfie è importante bere almeno due litri di acqua al giorno.
  • Cereali integrali: più di quelli raffinati, i cereali integrali sono ricchi di fibre, stimolano la naturale attività dell'intestino e aiutano la diuresi.
  • Erbe aromatiche: ottime per ridurre le quantità di sale nelle nostre ricette senza per questo rinunciare a piatti gustosi.
  • Semi e frutta secca: sono ricchi di potassio e magnesio, minerali depurativi in grado di contrastare la ritenzione idrica, cellulite e gonfiore.
  • Carne bianca e legumi: alimenti leggeri, facili da digerire e ricchi di proteine.
Immagine

Cosa evitare in caso di gambe gonfie

Una vita sedentaria e un regime alimentare scorretto hanno senza dubbio un effetto negativo per la salute del nostro corpo: anche nel caso di ritenzione e gambe gonfie quello che portiamo in tavola può davvero fare la differenza. Cosa è preferibile evitare o consumare con moderazione? Nel dettaglio, chi soffre di gambe gonfie, dovrebbe fare attenzione ad alcuni alimenti:

  • Sale: il migliore amico di ritenzione e gambe gonfie, il sale è ricco di sodio, responsabile dell'accumulo di liquidi nel corpo. Meglio fare attenzione alle dosi e magari sostituirlo, come abbiamo visto, con spezie ed erbe aromatiche.
  • Salumi, insaccati e carne rossa: alimenti ricchi di sale e grassi, rallentano il processo digestivo e l'eliminazione dei liquidi in eccesso.
  • Alcolici e bevande zuccherine: causano gonfiore, ostacolano l'espulsione di tossine e, in grandi quantità, comportano un aumento di peso.
  • Cibi ricchi di grassi saturi: alimenti confezionati, formaggi stagionati, salse troppo elaborate facilitano la comparsa del fastidioso effetto buccia d'arancia e il gonfiore agli arti inferiori.
  • Immagine
146
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
146