ingredienti
  • Fregula 350 gr
  • zucchine romanesche 2
  • Cozze fresche 1,5 kg
  • Aglio 1 spicchio • 79 kcal
  • Zafferano in polvere 1 bustina
  • Olio extravergine di oliva q.b. • 21 kcal
  • Prezzemolo fresco q.b. • 21 kcal
  • zeste di limone
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La fregola, zafferano e cozze è un primo di mare saporito e colorato, molto semplice da preparare. La fregola – o fregula – è un particolare formato di pasta tipico della Sardegna: si tratta di palline di semola di grano duro che vengono tostate in forno prima di essere utilizzate in diverse preparazioni. La cottura della fregola ricorda il procedimento di preparazione di un risotto: i chicchi cuociono immersi in un liquido bollente, assorbendolo man mano. Nella nostra ricetta abbiamo cotto la fregola gradualmente nell'acqua rilasciata dalle cozze e nello zafferano, per un gusto finale intenso e cremoso. Le zucchine, a completamento del piatto, donano un tocco croccante e fresco, esaltato dalla scorza di limone. Scoprite come preparare questo primo originale e saporito seguendo la nostra ricetta.

Come preparare fregola, zafferano e cozze

aprire le cozze

Raschiate le cozze sotto l'acqua fresca corrente con una retina, trasferitele in una capiente padella e fatele aprire a fiamma vivace mescolando (1).

sgusciare le cozze

Sgusciate la maggior parte dei muscoli, tenendo da parte qualche cozza con il guscio per la decorazione (2).

filtrare il liquido

Con un colino a maglie fitte, filtrate tutto il liquido rilasciato dalle cozze (3).

soffriggere aglio

Mondate e tritate finemente l'aglio, poi fatelo dorare con un giro di olio extravergine d'oliva (4).

cuocere la fregula

Fatevi rosolare anche le zucchine a rondelle a fuoco vivace, poi aggiungete la fregola e copritela a filo con l'acqua delle cozze (5). Mescolate continuamente lasciando sobbollire aggiungendo gradualmente liquido.

sciogliere lo zafferano

Nel frattempo scaldate 1/2 bicchiere di acqua e scioglietevi lo zafferano (6).

aggiungere le cozze

Aggiungete l'acqua con lo zafferano alla fregola in cottura; quando la pasta sarà al dente e il liquido quasi del tutto assorbite, aggiungete le cozze e ultimate la cottura (7).

aggiungere scorza di limone

Spegnete il fuoco, aggiungete una spruzzata di prezzemolo tritato e una generosa grattugiata di scorza di limone (8).

Fregola, zafferano e cozze

Completate con un filo di olio a crudo e servite immediatamente (9).

Consigli

Prima di aggiungere il liquido delle cozze in cottura, assicuratevi di filtrarlo bene, per evitare residui di terra rilasciati dai molluschi: se non avete un colino a maglie strette potete usare uno scolapasta con un panno di cotone pulito o un paio di fogli di carta da cucina.

Se non digerite l'aglio, potete metterlo in padella in camicia, oppure sbucciarlo ed eliminarne il cuore, cioè la parte interna più verde.

Quando grattugiate il limone, fatelo superficialmente evitando di intaccare la parte bianca, più amara: usate comunque limoni biologici o non trattati chimicamente.

Potete variare la ricetta come preferite: per esempio utilizzando delle vongole al posto delle cozze, seppie tagliate a striscioline o, ancora, dei calamari. Potete arricchire la ricetta con delle erbe aromatiche: sono ideali la menta fresca o il basilico.

Se vi è piaciuta questa preparazione, provate la ricetta della fregola risottata ai di frutti di mare.

Conservazione

Vi suggeriamo di gustare la fregola subito, per godere appieno di sapori e consistenze. Potete comunque consumarla in frigo per 24 ore al massimo, ben chiusa in un contenitore ermetico.