ricetta

Fagioli e sarde: la ricetta del piatto unico semplice e saporito

Preparazione: 45 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: per 4 persone
A cura di Genny Gallo
106
Immagine
ingredienti
Sarde
500 gr
Fagioli borlotti già lessati
300 gr
Aglio
1 spicchio
Passata di pomodoro
100 ml
Pangrattato
q.b.
Olio di semi di arachide
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.

Fagioli e sarde è un piatto unico semplice, che ha tutto il sapore delle ricette di una volta. Un piatto umile, tipico della tradizione marinara, che vede protagonisti i legumi, considerati un tempo la "carne dei poveri", e un pesce azzurro molto economico e gustoso, troppo spesso sottovalutato nonostante le grandi proprietà. Le sarde, leggermente panate e fritte in olio bollente, si mescolano a un sughetto di pomodoro e borlotti, per un risultato davvero golosissimo. Seguite passo passo la nostra ricetta e servitela come secondo o piatto unico, da completare con qualche fettina di pane casereccio per fare la scarpetta, in occasione di un pranzo o una cena in famiglia.

Come preparare fagioli e sarde

Pulite le sarde, eliminando la lisca interna 1. Apritele a libretto, sciacquatele sotto l'acqua corrente fredda e poi tamponatele con carta assorbente da cucina  1.

Passate le sarde nel pangrattato, premendo bene per farlo aderire 2.

Fate scaldare abbondante olio di semi in una padella, quindi tuffate le sarde panate e friggetele fino a doratura 3.

Una volta fritte, scolate le sarde e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente da cucina 4. Salatele leggermente.

Fate rosolare l'aglio in una padella con un filo di olio. Versate la passata di pomodoro e un goccino di acqua bollente 5, quindi fate cuocere per qualche minuto.

Unite i fagioli lessati 6 e proseguite la cottura finché la salsa non si sarà leggermente addensata.

Aggiungete le sarde, mescolate delicatamente 7 e fate saltare a fiamma vivace in modo che il sugo avvolga per bene il pesce.

Distribuite i fagioli e le sarde nei piatti individuali e servite ben caldo 8.

Consigli

Per ottenere una frittura a regola d'arte, il primo passo è la scelta dell'olio giusto: tra i migliori, c'è l'olio di semi di arachide. Caratterizzato da un punto di fumo che supera i 200 °C, inodore e limpido, è tra quegli oli che alterano meno il gusto dei cibi durante la frittura. La temperatura ottimale dell'olio è tra i 160-180 °C (meglio munirsi di un termometro da cucina) ed è consigliabile friggere in una padella capiente o in un wok pochi pezzi per volta.

Se preferite, potete sostituire i borlotti con i cannellini oppure con un altro legume a vostra scelta, tipo i ceci. Al posto della passata di pomodoro, potete aggiungere uno, due cucchiai di concentrato di pomodoro, diluito in un goccio di acqua o brodo caldo; se la stagione lo consente, aggiungete anche dei datteri freschi che doneranno dolcezza alla preparazione.

A piacere, potete aggiungere le erbette che più preferite: salvia, basilico, timo, prezzemolo e così via. Potete anche profumare il tutto con un pizzico di peperoncino o una macinata di pepe.

Se vi è piaciuta questa ricetta, provate anche la zuppa di fagioli e i fagioli alla Bud Spencer.

Conservazione

Fagioli e sarde si conservano in frigorifero per 1-2 giorni, chiusi in un apposito contenitore con chiusura ermetica.

106
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
106