video suggerito
video suggerito
28 Aprile 2024 13:00

La storia di Daniele Persegani: lo chef televisivo amante del ballo liscio

Daniele Persegani è volto noto degli show mattutini di Rai 1. Cuoco di stampo tradizionalista, vero esperto delle ricette di casa. La passione trasmessa dalla nonna e dai libri di Nadia Santini e Gualtiero Marchesi.

203
Immagine
Foto da Facebook

È uno dei volti più amati della tv mattutina italiana: Daniele Persegani ha conquistato il pubblico con la sua genuinità e il suo amore per la cucina. Nato a Cremona  il 29 ottobre 1972 da madre emiliana e padre cremonese, ha sempre avuto il pallino della divulgazione, non a caso per gran parte della sua carriera ha alternato periodi ai fornelli a lunghi periodi in classe, come docente dell'istituto alberghiero in cui si è diplomato. Vediamo insieme la storia di Daniele Persegani.

La biografia di Daniele Persegani

Daniele Persegani si diploma nel 1991 all'istituto alberghiero di Salsomaggiore Terme ma già ai tempi della scuola lavora nell'osteria di famiglia con la sua più grande maestra: la nonna. Lei gli insegna tutti i rudimenti della tradizione italiana e lo instrada nel difficile mondo della ristorazione. Con il tempo il giovane Daniele trova anche altri stimoli e si innamora di due cucine fantasmagoriche come quelle di Gualtiero Marchesi e di Nadia Santini. Questi i tre capisaldi che vuole tramandare alle nuove generazioni di cuochi perché Persegani, poco più che teenager, comincia a insegnare.

Immagine
Foto da Facebook

Una volta terminati gli studi diventa diventa chef e docente di cucina presso il medesimo istituto alberghiero in cui ha conseguito la maturità. Contemporaneamente avvia una florida carriera di consulenza per delle multinazionali produttrici di macchinari per la ristorazione e fa diversi stage in cucine stellate. Il compimento della sua carriera è però in una trattoria a Castelvetro Piacentino: l'Osteria del Pescatore, che tutt'oggi gestisce insieme alla sorella Nicoletta. Un posto a modo, con prezzi contenuti e senza badare troppo all'apparenza in cui le persone stanno bene, si divertono e mangiano cose genuine.

Lavora per tanti anni dietro le quinte finché nel 2010 si accorge di lui Alice Tv che lo porta sul piccolo schermo e gli affida una rubrica mensile sul proprio magazine di cucina. La Rai lo adocchia e Antonella Clerici se lo porta sulla rete ammiraglia: in breve tempo Daniele Persegani diventa uno dei volti più amati della Prova del Cuoco prima, poi di Detto Fatto e infine di È sempre mezzogiorno ora. L'esperienza televisiva gli apre anche delle inaspettate porte: nel 2012 diventa consulente per l'alimentazione e cuoco ufficiale della nazionale di calcio, seguendo la squadra agli europei in Polonia e Ucraina. Edizione fortunata in cui una nazionale operaia si arrende solo a un'invincibile Spagna in finale. Viene così riconfermato due anni dopo per il mondiale in Brasile ma nel 2014 (ultima edizione iridata a cui l'Italia ha partecipato) è una debacle totale.

Daniele Persegani, lasciata la nazionale, si dedica anima e corpo alla sua carriera televisiva e ogni giorno divulga, come faceva a scuola, la sua idea di cucina, semplice e casalinga. Quando non è "in servizio" si dedica però alla sua seconda grande passione: il ballo liscio. Amore per la danza ereditato dai genitori, lo si vede spesso nelle balere emiliano-romagnole scatenarsi sulla pista da ballo al ritmo della musica tradizionale.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
api url views