In un momento in cui il tema dello spreco alimentare è quanto mai attuale, quello del pane invenduto rappresenta un problema da risolvere al più presto, non solo per panetterie e rivenditori di generi alimentari. Attualmente, infatti, una minima parte del pane invenduto, infatti, viene donato in beneficenza: la maggior parte viene rivenduto a basso costo come mangime per animali o gettato via.

Un team di ricerca della Università di Singapore, guidato dal professor Liu Shao Quan, ha brevettato una soluzione a impatto zero, per riutilizzare il pane in eccesso, trasformandolo in una bevanda deliziosa e nutriente, arricchita di probiotici. Questa nuova bevanda che risulta cremosa, dolce e leggermente frizzante, è attualmente l'unica bevanda probiotica al mondo a base di pane.

Procedimento e proprietà

Dopo essere tagliato in piccoli pezzi, il pane bianco viene miscelato con acqua. La miscela viene prima pastorizzata e successivamente arricchita di probiotici. Infine la bevanda viene lasciata fermentare per circa un giorno. Dopo nove mesi di studi, testando diversi tipi di pane, il team ha scelto di concentrarsi su quello bianco, più facilmente reperibile nei supermercati.

La maggior parte delle bevande probiotiche sono a base di prodotti derivati dal latte, non adatte a coloro che soffrono di intolleranza al lattosio. Dal momento che assumere probiotici è di fondamentale importanza per aumentare le nostre difese immunitarie, questa invenzione potrebbe fare al caso di coloro che cercano una soluzione alternativa al latte e ai suoi derivati.

"Attualmente sul mercato mancano le opzioni di cibi e bevande probiotici non caseari. Il nostro nuovo prodotto, contribuirà a colmare questa lacuna. La nostra invenzione consente anche ai produttori di pane di dare ai loro prodotti invenduti una nuova vita. Siamo fiduciosi che la bevanda avrà un forte richiamo anche per coloro che sono attenti all'ambiente ", ha dichiarato il professor Liu Shao Quan.

Il pane simbolo di vita che non si nega e non si butta

Non esiste un alimento sacro quanto il pane. La sua importanza nella dieta quotidiana e il suo alto valore simbolico lo rendono un cibo ricco di sapore e significato. La sua presenza sulle nostre tavole è immancabile, e la sua condivisione è un obbligo.

Il pane è un simbolo religioso che accomuna, in maniera trasversale, le tre grandi dottrine monoteiste: Cristianesimo, Ebraismo e Islamismo. Gettare o negare il pane, ancora oggi, rappresenta quasi un atto sacrilego, tanto che fino a qualche anno fa, qualora non fosse proprio possibile recuperarlo, c'era l'abitudine di baciarlo prima di buttarlo, a testimonianza di quanto gettare il pane fosse considerato un peccato.

Si cercano partner per la produzione

La nuova bevanda probiotica a base di pane può essere conservata a temperatura ambiente per un massimo di sei settimane e mantiene almeno un miliardo di cellule probiotiche, quantità utile per offrire i massimi benefici per la salute. Il team ha depositato il brevetto ed è alla ricerca di partner del settore, per commercializzare la bevanda.