video suggerito
video suggerito
ricetta

Crostata proteica: la ricetta della variante fit con farina d’avena

Preparazione: 15 Min
Cottura: 25 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4-6 persone
16
Immagine

ingredienti

Per la frolla
Farina integrale
150 gr
Farina d’avena
100 gr
Uova
2
Olio extravergine di oliva
30
Eritritolo in polvere
30 gr
Lievito per dolci
2 cucchiaini
Succo di limone
q.b.
Scorza d’arancia
q.b.
Per il ripieno
confettura senza zuccheri aggiunti
280 gr

La crostata proteica è una variante leggera e a basso contenuto di zuccheri della classica crostata, dolce della nonna per antonomasia, tra i più classici e tradizionali della pasticceria casalinga. Sana e dal gusto rustico, grazie all'aggiunta della farina integrale, non ti farà rimpiangere l'originale a cui si ispira ed è pensata appositamente per chi è attento alla linea o ha particolari esigenze alimentari.

Ottima da gustare a colazione o a merenda, insieme a una tazza di caffellatte o a un infuso caldo, conquisterà anche i palati più scettici. Per portarla in tavola, ti basterà preparare una frolla mescolando la farina integrale e di avena con le uova, l'olio, l'eritritolo, il lievito, il succo di limone e la scorza dell'arancia grattugiata, per una piacevole nota agrumata; una volta ottenuto un panetto liscio e omogeneo, si stende tra due fogli di carta forno, si trasferisce in un apposito stampo per crostate e si farcisce con una confettura senza zuccheri aggiunti del gusto che più si preferisce.

La crostata proteica viene decorata con le striscioline di frolla tenuta da parte, disposte in superficie a creare la classica griglia, e poi cotta in forno a 180 °C per circa 25 minuti: fragrante e scioglievole al morso, ti stupirà per la sua bontà unita a un tocco di leggerezza.

La presenza dell'eritritolo, dolcificante di derivazione naturale a zero calorie, la rende adatta a chi segue un regime dietetico a basso indice glicemico, ma, se preferisci, puoi sostituirlo con zucchero integrale di cocco, stevia o miele. A piacere, puoi farcire la crostata con una crema spalmabile al cacao light o aggiungere delle proteine in polvere, per rendere il dolce ancora più saziante.

Per un tocco speziato, profuma la pasta frolla con cannella in polvere, estratto di vaniglia o cardamomo.

Scopri come preparare la crostata proteica seguendo passo passo procedimento e consigli. Prova anche il gelato proteico e i pancakes proteici.

Come preparare la crostata proteica

In una ciotola capiente riunisci la farina integrale e quella d’avena 1.

Profuma con la scorza grattugiata di un'arancia e unisci l’eritritolo 2.

Aggiungi alle polveri anche due cucchiaini di lievito per dolci 3.

Versa le uova e l’olio 4, e inizia a impastare con le mani.

Unisci il succo di mezzo limone 5.

Trasferisci l’impasto su una spianatoia, spolverizzata con un po' di farina, e prosegui a lavorare il composto fino a ottenere una palla liscia e omogenea 6.

Metti da parte un pezzettino di pasta frolla che userai per decorare la crostata 7.

Aiutandoti con un matterello, stendi la pasta frolla restante tra due fogli di carta forno 8.

Trasferisci la frolla in uno stampo da 22 cm di diametro, foderato con un foglio di carta forno; elimina gli eccessi e bucherella la base con i rebbi di una forchetta 9.

Ricopri la base con la confettura senza zuccheri aggiunti e livellala con il dorso di un cucchiaio 10.

Con l’impasto tenuto da parte forma delle losanghe e disponile sulla crostata realizzando una griglia a piacere 11. Fai cuocere in forno a 180 °C per circa 25 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, sforna la crostata e lasciala raffreddare. Trasferiscila su un piatto da portata e servi 12.

Conservazione

La crostata proteica può essere conservata a temperatura ambiente, sotto una campana di vetro o in un apposito contenitore ermetico, per 3-4 giorni.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
16
api url views