1 Dicembre 2021 11:53

Cookist si rinnova: stessi ingredienti, nuovi sapori

Cookist cresce e amplia i suoi orizzonti: una nuova veste grafica ma con gli stessi “ingredienti” di sempre. Perché evolversi è sempre la scelta giusta.

A cura di Francesca Fiore
41
Immagine

Cambiare per rinnovarsi ed evolversi. Cambiare per esprimere meglio i propri valori. Cookist è cresciuto, si è evoluto, ha ampliato i suoi orizzonti: per avere sempre una visione d’insieme della cucina, anch’essa in perenne cambiamento.

Del resto, quante cose sono cambiate negli ultimi anni? Tv e social hanno proiettato d’improvviso nelle case degli utenti la voglia di misurarsi in cucina, trasformandoli da semplici “destinatari” di messaggi, a community attiva e attenta, che esprime idee, opinioni e critiche.

Ma evolversi per essere in linea con i tempi non è l’unica ragione, per quanto significativa, che ci ha portati a cambiare. Un altro stimolo importante è quello di poter comunicare meglio i valori alla base del progetto: semplicità, divertimento, creatività. Il tutto veicolato attraverso uno strumento semplice ma complesso allo stesso tempo: il cibo.

Dunque, com’è il nuovo Cookist?

Immagine

Cookist è accessibile: i video delle ricette trasferiscono l’immediata percezione che esse siano realizzabili da chiunque. Anche la nuova identità è dunque semplice, immediatamente comprensibile e facile da ricordare.

Cookist è manualità: il nuovo logo è realizzato con colori e forme essenziali, tratti tondi e morbidi. Lo abbiamo immaginato come se ognuno dei nostri utenti potesse rifarlo a mano, proprio come le nostre ricette.

Cookist è quotidianità: la C di Cookist è un oggetto d’uso quotidiano, una pentola vista dall’alto nella quale si intravede un cucchiaio, a ribadire il concetto di manualità. La pentola è, poi, in un gioco di diversi piani visivi, “poggiata” sul fuoco, che diventa elemento ricorrente e caratterizzante l’intera identità visiva.

Cookist è colore: la scelta cromatica si articola in un mix tra colori basici, il giallo vivo e il marrone, e freschi, come il magenta, che dona freschezza e vivacità all’intero sistema d’identità visiva.

Insomma, una nuova veste grafica ma con gli stessi “ingredienti” di sempre.

E le novità non finiscono qui. Si tratta, infatti, di un cambiamento in più fasi: nei prossimi mesi si profilano altre evoluzioni all’orizzonte.

41
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
41