Cucinare è bello, mangiare lo è ancor di più: ma quanto è fastidiosa quella macchia di sugo che si ferma lì sulla maglia mentre si addenta un rigatone al ragù? E la macchia di olio che rovina la nostra tavola, ne vogliamo parlare? Come possiamo eliminare in modo semplice e veloce le macchie di cibo da tovaglie, maglie e pantaloni? Esistono metodi casalinghi efficaci per facilitare il lavoro della lavatrice? La risposta è sì ed è anche più facile di quel che pensiate. Primo passo: mantenere la calma. Secondo step: individuare di che tipo di macchia si tratta quindi via con terzo e ultimo passaggio, seguire i nostri semplici consigli.

1. Sugo

Il bucatino vi ha tradito e la vostra maglia è diventata un campo di battaglia costellata di macchie di sugo? Vi capiamo, ma abbiamo anche la soluzione al vostro problema: preparate una pasta a base di poca acqua tiepida e bicarbonato di sodio e applicatela sulle macchie, aspettate che l'impasto agisca per 10 minuti e poi via di lavatrice. Nel frattempo però finite il piatto di bucatini.

2. Burro e olio

A meno che non stiate preparando una cotoletta alla milanese, come siate riusciti a sporcarvi di burro resterà un mistero eppure, anche in questo caso, potete contare su di noi. Macchia "normale": cospargete con il talco e dopo qualche minuto spazzolate. Macchia resistente: posizionate due fogli di carta forno uno sopra il tessuto e uno sotto, all'altezza della macchia e passate il ferro da stiro a non più di 60 °C. Macchia ostinata: la prossima volta cambiate ricetta. E l'olio? Tamponate subito con della mollica di pane, poi strofinate delicatamente con qualche goccia di sapone per i piatti e acqua così che si formi la schiuma, lasciate agire e provvedete quindi  al normale lavaggio in lavatrice.

3. Uova

Sperando che le macchie di uova non siano la conseguenza di una lotta ai fornelli potete comunque correre ai ripari. Se vi siete macchiati con l'albume potete usare un foglio di carta assorbente e sciacquare con una soluzione di acqua e sale. Se invece la macchia è di tuorlo allora dovrete preparare una pasta di sale e (poca) acqua e strofinare la macchia prima di lavare il capo in lavatrice. In ogni caso ricordate che quando si tratta di uova, va usata acqua fredda per evitare l'effetto "cottura" e il conseguente sgradevole odore.

4. Vino

Vi è caduto un calice di vino sul tavolo, o peggio, addosso: vi siamo molto vicini ma non avete tempo di piangervi addosso. Ricoprite immediatamente la macchia con del sale fino e lasciate che questo assorba il vino prima di lavare in lavatrice. Però per favore, la prossima volta fate più attenzione: il vino è sacro.

5. Birra

Durante un brindisi un po' troppo caloroso vi siete fatti la doccia con la birra? Se i capi sono bianchi tamponate la macchia con una soluzione di acqua fredda e (poca) acqua ossigenata prima del lavaggio in lavatrice mentre, se indossate capi colorati, tamponate il capo al rovescio con un panno inumidito di alcol. Nel frattempo, però, ordinate e stappate un'altra bottiglia di birra.

6. Verdure

State preparando una bella spadellata di verdure ma il pomodoro vi ha giocato un tiro mancino macchiandovi? Sciacquate subito con acqua fredda e ricoprite la macchia di talco, quindi lasciate asciugare, spazzolate e poi via in lavatrice. Se avete a che fare con macchie di spinaci, tagliate a metà una patata e usatela per tamponare la macchia prima di lavarla.

7. Frutta

Pulire le macchie di frutta è generalmente abbastanza semplice, basta infatti tamponarle con una soluzione di acqua e aceto. Tutto qui? Vi piacerebbe ma non è così, perché ogni regola ha le sue eccezioni: se la macchia è di pesca dovrete tamponare con acqua e glicerina; se il danno è provocato da ciliegie vi servirà una soluzione di latte e succo di limone, quest'ultimo utilissimo in caso di macchia da mirtillo.

8. Ketchup e maionese

In caso di macchie di ketchup e maionese il consiglio è di intervenire tempestivamente per evitare di dover correre poi in lavanderia: nel caso sia ketchup, eliminate i residui con un foglio di carta assorbente e poi ricoprite la macchia con una soluzione di acqua e aceto prima del lavaggio in lavatrice; per la maionese invece, dovrete tamponare con della glicerina e poi lavare il capo in acqua fredda.

9. Succo di frutta

Sembrerà anche curioso ma vi assicuriamo che tamponare le macchie di succo di frutta con del latte caldo prima di pulirle in lavatrice funziona: provare per credere.

10. Caffè

Sperando che la macchia non sia causata dalla caduta del primo caffè mattutino, vi consigliamo di far scorrere acqua fredda sulla macchia aspettando che questa sparisca. Nel caso invece la macchia sia già secca, usate una soluzione di acqua e aceto prima del lavaggio in lavatrice.