video suggerito
video suggerito
14 Agosto 2022 15:00

Cinque trucchi per fare il tè freddo in casa alla perfezione

Freddo, con qualche cubetto di ghiaccio e una fettina di limone: fare il tè in casa è semplicissimo. Basta seguire cinque semplici consigli per farlo in casa in maniera perfetta.

A cura di Monica Face
15
Immagine

Quando si entra nei bar e si vedono i dispenser in cui girano diverse bevande, tra cui il tè freddo, è difficile resistere alla tentazione di gustare una bella bibita fresca, soprattutto in estate. Magari poi viene voglia di prepararlo anche in casa, ma non è buono come quello del bar: il gusto è meno intenso, oppure una volta lasciato in frigo sembra più amaro. Ecco quindi una piccola guida che ti verrà in soccorso, con tutti i consigli e i trucchi per preparare un buon tè freddo fatto in casa.

1. Saper dolcificare

Immagine

Hai mai fatto caso che il giorno dopo il tè freddo diventa amaro? Sono in tanti a pensare che per fare il tè freddo sia sufficiente farlo esattamente come quello caldo e poi metterlo in frigo, ma in realtà non è così. Il primo trucco per evitare questo inconveniente è preparare uno sciroppo prima di mettere le bustine di tè. Metti a scaldare l’acqua e, quando inizia a bollire, aggiungi lo zucchero: non importa che sia semolato, di canna, o che tu usi un altro dolcificante, come il miele, lo sciroppo d’agave o la stevia. La cosa che devi verificare è che sia sciolto completamente prima di mettere in infusione il tè: questo è il trucco per fare in modo che la bibita resti ben dolcificata anche il giorno successivo.

2. Tè in bustine o sfuso?

Immagine

Per preparare il tè freddo puoi servirti delle pratiche bustine in vendita al supermercato: scegli in base ai tuoi gusti. In alternativa puoi optare per il tè sfuso, in vendita nei negozi specializzati o in erboristeria. Il procedimento si allunga un po’ in quanto dopo averlo messo in infusione dovrai filtrarlo, ma ti garantiamo che ne vale la pena: avrai un gusto molto più intenso. Oppure, per velocizzare questa operazione, puoi utilizzare alcuni infusori, in cui mettere i fiori, che ti faranno risparmiare tempo. A prescindere dalla tipologia che scegli tieni presente che la proporzione da seguire è 3-4 bustine per ogni litro di acqua. Se preferisci invece quello sfuso, due o tre cucchiai al massimo andranno benissimo. Copri e lascia in infusione per 3 o 4 minuti. Poi elimina le bustine o procedi con il filtrare.

3. Raffredda il tè in due tempi

Immagine

Un altro trucco che ti suggeriamo per fare in modo che il tè freddo sia perfetto è quello di farlo raffreddare in due tempi: dopo aver eliminato le bustine, o filtrato il tè sfuso, trasferiscilo in una caraffa o in una bottiglia, meglio se di vetro, e lascialo a temperatura ambiente. Una volta che sarà freddo potrai trasferirlo in frigorifero, fino al momento di servire.

4. Come servire il tè freddo

Immagine

In parte per bere una quantità maggiore, in parte perché anche l’occhio vuole la sua parte, per servire il tè freddo ti suggeriamo di usare dei bicchieri alti e grandi. Se hai degli ospiti puoi aggiungere anche qualche decorazione: una fettina di limone infilata nel bordo o qualche foglia di menta per dare un effetto di freschezza. Se li avete a portata di mano, aggiungete anche un paio di cubetti di ghiaccio. E a proposito di questo, invece di preparare i cubetti con acqua, potresti mettere una piccola quantità dianche nelle vaschette del ghiaccio. In questo modo, quando li aggiungerai ai bicchieri, il tuo tè non sarà annacquato.

5. Conservazione

Immagine

Prepara il tè freddo in una quantità adeguata alle tue esigenze. Se è  vero che il procedimento è un po’ lungo e che per questo motivo si potrebbe essere tentati di preparare grandi quantità, è altrettanto vero che, una volta messo in frigorifero, è bene consumarlo al massimo entro 1-2 giorni per evitare che perda sapore e proprietà.

Gusti e accostamenti

Dopo aver visto quali sono i consigli per preparare il tè freddo, ti suggeriamo alcuni abbinamenti per avere dei gusti intensi e particolari. Se ti piacciono i sapori classici usa un tè al limone e aggiungi poi altro succo di limone. Puoi mettere in infusione anche qualche foglia di menta. Le stesse foglie puoi usarle anche per fare il tè alla pesca a cui, oltre alla bustina, puoi aggiungere anche un po’ di frutta fresca durante l’infusione: il sapore e il profumo saranno ancora più intenso. Un altro accostamento vincente è  quello del tè bianco e della frutta fresca, come pesche o albicocche. Anche in questo caso puoi aggiungere un po’ di menta. Ti piace il tè verde? Provalo con la lavanda o con aggiunta di lampone. Non ci sono più scuse ora hai tutti gli strumenti per fare un buon tè freddo in casa: non ti resta che scegliere il tuo gusto preferito, prepararlo e gustarlo.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
15
api url views