ricetta

Cazzilli palermitani: la ricetta originale del celebre street food siciliano

Preparazione: 15 Min
Cottura: 35 Min
Riposo: 60 minuti
Difficoltà: Facile
Dosi per: 3 persone
A cura di Fabiola Fiorentino
48
Immagine
ingredienti
Patate vecchie
1 kg
Prezzemolo
1 ciuffo
olio di semi per friggere
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

I cazzilli palermitani sono delle golose crocchè di patate tipiche della tradizione siciliana, in particolare della città di Palermo. Street food tra i più celebri e amati, insieme alle altrettanto classiche panelle, vengono solitamente gustati caldissimi, appena fritti dai panellari di strada, passeggiando tra le vie del centro storico cittadino. Possono essere serviti nel "coppo", un cono di carta paglia, o all'interno della mafalda, il pane a forma di serpentone, o ancora di una muffoletta, la soffice pagnotta cosparsa con i semi di sesamo.

Si preparano con un impasto a base di patate, senza uova, quindi perfetto anche per chi ha delle intolleranze a questo alimento. Per una riuscita ottimale, è importante scegliere delle patate vecchie e piuttosto farinose, in modo tale che non si sfaldino durante la cottura. Per maggiore sicurezza prova a friggere una crocchetta: se dovesse spaccarsi, aggiungi al composto uno, due cucchiai di farina. Scegli un olio di semi di arachide per friggere: inodore e con un punto di fumo molto elevato, è tra i migliori per questo genere di preparazioni.

Ottimi da proporre come sfizioso antipasto, i cazzilli palermitani sono ideali per qualunque cena o aperitivo con gli amici. Accompagnati a una fresca insalata o a un contorno di verdure saltate in padella, si trasformano anche in un secondo piatto davvero irresistibile.

Scopri come preparare i cazzilli palermitani seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta la ricetta, prova anche la scaccia siciliana o lo sfincione palermitano.

Come preparare i cazzilli palermitani

Lessa le patate in abbondante acqua 1: al termine, dovranno risultare tenere ma non sfatte.

Una volta cotte, scolale e lasciale intiepidire 2. Trasferiscile in frigorifero e lasciale riposare per un'ora .

Schiacciale con uno schiacciapatate e raccogli la purea in una terrina 3.

Aggiungi il prezzemolo tritato 4.

Aggiusta di sale e di pepe nero 5.

Mescola per uniformare il composto 6.

Ungi le mani con un pochino di olio, preleva della quantità di purea e forma delle crocchette allungate 7.

Trasferisci man mano i cazzilli su un vassoio 8.

Scalda l’olio di semi di arachide e, una volta raggiunta la temperatura, immergi i cazzilli. Fai cuocere fino a doratura 9.

Una volta ben dorati, scola i cazzili e falli asciugare su carta assorbente da cucina 10.

Porta in tavola e servili ben caldi 11.

Conservazione

I cazzilli palermitani vanno consumati ben caldi al momento. In alternativa, puoi conservarli all’interno di un contenitore ermetico in frigorifero per 1 giorno al massimo. Puoi anche congelarli da crudi per cuocerli in un secondo momento.

48
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
48