ingredienti
  • Carciofi 4 • 18 kcal
  • Uova 2 • 750 kcal
  • Farina tipo 00 80 gr • 750 kcal
  • Olio di semi d’arachide 400 ml • 690 kcal
  • Succo di limone 1 cucchiaio • 750 kcal
  • Sale marino Q.B. • 0 kcal
  • Pepe nero Q.B. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

I carciofi fritti sono un piatto semplice e gustoso che può essere servito sia come antipasto che contorno. Una ricetta sfiziosa e veloce, ideale se si ha poco tempo o si segue una dieta vegetariana. Ricchi di fibre e sali minerali, i carciofi non vengono lessati, ma fritti direttamente fino a quando non diventano croccanti e dorati all'esterno, conservando tutta la loro morbidezza all'interno, in modo da renderli semplicemente irresistibili.

Il segreto per preparare dei carciofi fritti alla perfezione risiede nella pulizia dell'ortaggio: rimuovete le foglie esterne più dure, pulite la parte esterna del gambo e tagliate i carciofi a spicchi. Immergeteli poi nella pastella di farina e uovo, oppure provate la versione senza pastella cospargendoli solo di farina. Per la frittura, scaldate l'olio di semi di arachidi per un paio di minuti fino a 180°C, se non avete un termometro da cucina lasciatevi cadere una goccia di uovo e se questa verrà su friggendo immediatamente, vorrà dire che la temperatura sarà perfetta.

Rendete i carciofi fritti ancora più croccanti e dorati con una panatura extra di pangrattato, oppure provateli semplici senza pastella come nella versione alla romana. I carciofi fritti spariranno subito da tavola, specialmente se serviti con un secondo piatto a base di carne.

Come si preparano i carciofi fritti

Rimuovete le foglie esterne che risulteranno più dure. Ripulite il gambo e tagliate le estremità delle foglie con un coltello affilato (1). Dividete i carciofi in quattro parti uguali (2) e immergeteli in acqua con un cucchiaio di succo di limone per evitare che si ossidino (3).

Setacciate la farina in una ciotola. In un'altra versate l'uovo ed aggiungete un pizzico di sale prima di montarlo leggermente con una forchetta (4). Cospargete i carciofi di farina pressando leggermente con le dita e ricoprendo tutta la superficie. Immergeteli nelle uova leggermente sbattute (5). Portate l'olio di semi di arachidi a una temperatura di circa 180°C e friggete i carciofi pochi per volta fino a completa doratura. Salate e pepate immediatamente prima di servire i carciofi fritti (6).

Conservazione

I carciofi fritti vanno consumati subito oppure possono essere conservati nel frigorifero per un giorno, chiusi in un contenitore ermetico. Si sconsiglia di congelarli.