Ancora poco conosciuto in Italia, il bubble tea è una bevanda di origini cinesi a base di latte, tè, zucchero e bolle di tapioca, il tutto servito in bicchieroni over-size: uno snack food da bere e mangiare contemporaneamente di cui i giovani americani non possono più fare a meno. Perché bubble? Non fatevi ingannare, il bubble tea non ha nulla di frizzante ma di davvero curioso sì: le sfere di tapioca, tutte da mordere, rilasciano un gradevole sapore di liquirizia o, nelle infinite varianti, di frutta. Ma cosa ha di speciale questa bevanda dissetante? Possiamo prepararla in casa? Ecco tutto quello che c'è da sapere sul bubble tea.

Cos'è il bubble tea

Il bubble tea è una bevanda a base di tè, latte e sfere di tapioca: una ricetta nata negli anni ’80 a Taiwan che negli ultimi tempi sta spopolando anche nei paesi occidentali, un vero e proprio snack-drink da sorseggiare e masticare insieme. Il suo nome, quantomeno curioso, deriva dalla presenza di piccole sfere gelatinose di tapioca (dette anche boba), un derivato della manioca: una radice molto utilizzata in Sud America e Africa, naturalmente priva di glutine e da cui si ricava la più conosciuta farina. Con o senza ghiaccio, con l'aggiunta (facoltativa) di zucchero, il bubble tea è una bevanda molto dissetante, caratterizzata da queste piccole sfere che, masticate, scoppiano in bocca e rilasciano succhi di vari gusti, più o meno fruttati.

La versione "originale" del bubble tea veniva preparata miscelando tè nero taiwanese caldo, latte condensato, perle di tapioca e zucchero; ma, nel tempo, la ricetta ha visto mille varianti: oggi infatti troviamo bubble tea con yogurt, miele, frutta, caffè, caramello, cioccolato, acqua di cocco, aromi (aggiunti sotto forma di sciroppi o in polvere) e perle di tapioca alla frutta (popping boba), il tutto shakerato e servito in bicchieri trasparenti, con cannucce rigorosamente over-size per far passare le sfere.

La ricetta del Bubble tea

La ricetta base del bubble tea prevede tre ingredienti: tè, latte e sfere di tapioca. La cattiva notizia è che in Italia il bubble non è ancora così semplice da trovare, la buona è che potete prepararlo facilmente in casa: le perle di tapioca infatti, a dispetto di quanto si possa pensare, sono facilmente reperibili nei piccoli market specializzati in cibi asiatici, oppure online. Come preparare il bubble tea in casa? Gli ingredienti sono:

  • : tè nero, tè al gelsomino o matcha;
  • 100 ml latte: intero o parzialmente scremato; per le versioni vegetali meglio il latte di cocco, di mandorle o di soia, che sono in grado di donare sufficiente cremosità al bubble tea;
  • dolcificante: zucchero bianco o di canna, miele e sciroppo di agave;
  • 50 grammi di perle di tapioca;

Lasciate in ammollo le perle di tapioca in acqua fredda per un'ora, nel frattempo preparate lo sciroppo: sciogliete  2 cucchia di zucchero’ in 150 ml di acqua, spegnete il fuoco e lasciate riposare. Preparate il tè. Sciacquate le perle di tapioca e cuocetele in 500 ml di acqua bollente, quindi scolatele e fatele raffreddare. Unite tutti gli ingredienti in uno shaker, agitate per qualche secondo e servite. Per una versione più fresca, potete aggiungere del ghiaccio, delle centrifughe o della frutta fresca a pezzetti.