ricetta

Branzino al cartoccio: la ricetta del secondo di mare gustoso e leggero

Preparazione: 10 Min
Cottura: 15 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 2 persone
A cura di Fabiola Fiorentino
102
Immagine
ingredienti
Branzino
2
Lime
1
Cipollotto
1
Aglio
2 spicchi
Rosmarino
2 rametti
Prezzemolo
1 ciuffo
Vino bianco
mezzo bicchiere
Olio extravergine di oliva
q.b.
pepe
q.b.
Sale
q.b.

Il branzino al cartoccio è un secondo piatto, leggero e delicato. Dalle carni magre e sode il branzino, chiamato anche spigola, è perfetto per un pranzo o una cena d’estate da preparare in meno di mezz’ora. La ricetta, di rapida esecuzione e alla portata di tutti, prevede pochi e semplice ingredienti: il pesce, privato delle squame ed eviscerato, viene insaporito con fettine di lime, cipollotto fresco, un trito aromatico e vino bianco, e avvolto poi in un involucro di carta di alluminio. La cottura in forno farà il resto, esaltando il sapore del branzino e preservandone interamente aromi e nutrienti. Se preferisci, puoi sostituire il lime con fettine di arancia o di limone, oppure puoi aggiungere all’interno del cartoccio olive taggiasche, pomodorini e patate a cubetti. Per una portata ugualmente gustosa e scenografica puoi preparare il branzino in crosta di sale o, in alternativa, puoi optare per l’orata per un risultato altrettanto leggero e saporito. La cottura al cartoccio, consentendo di preparare gli alimenti senza l’ausilio di grassi aggiunti, è particolarmente indicata anche per chi segue una dieta bilanciata e ipocalorica. Per una cottura ottimale e uniforme, assicurati però che il cartoccio sia sigillato perfettamente.

Ma che differenza c’è tra branzino e spigola? In realtà nessuna, si tratta esattamente dello stesso pesce. Ovvero il Dicentrarchus Labrax, un pesce appartenente alla famiglia delle Moronidae che abita prevalentemente le coste del Mediterraneo fino all’Atlantico del Nord. La distinzione è più che altro geografica: al Nord, in particolare in Veneto, è diffuso il termine branzino, mentre, dalla Toscana in giù, si parla di spigola.

Scopri come preparare il branzino al cartoccio seguendo passo passo procedimenti e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta cimentati anche con altre preparazioni al cartoccio.

Come si prepara il branzino al cartoccio

Adagia il pesce, già squamato ed eviscerato su un foglio di carta d'alluminio 1.

Metti all'interno di ciascun pesce uno spicchio d'aglio e un rametto di rosmarino 2.

Aggiusta di sale e di pepe 3.

Distribuisci sulla carta d'alluminio il lime tagliato a fettine 4.

Aggiungi il cipollotto, mondato e a spicchi, e il prezzemolo tritato finemente 5.

Bagna con il vino bianco 6.

Sigilla bene la carta d'alluminio intorno al pesce  7.

Adagia il cartoccio su una teglia rivestita con carta forno 8 e inforna a 200 °C per 15 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, apri delicatamente il cartoccio 9.

Condisci con un filo di olio a crudo 10.

Porta in tavola e servi 11.

Conservazione

Il branzino al cartoccio va gustato preferibilmente caldo al momento. In alternativa, puoi conservarlo in frigorifero, in un contenitore a chiusura ermetica, per 1 giorno al massimo.

102
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
102