ingredienti
  • Capocollo di maiale 12 fette
  • Pancetta arrotolata 12 fette
  • Caciocavallo semistagionato 150 gr
  • Prezzemolo q.b. • 79 kcal
  • Sale marino q.b. • 286 kcal
  • Pepe nero q.b. • 79 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Le bombette pugliesi sono un secondo piatto di carne tipico della Puglia, in particolare si preparano nella Valle d'Itria e nella Murgia dei trulli, soprattutto a Cisterino, Martina Franca, Alberobello e Locorotondo. Si tratta di involtini di carne di maiale, nello specifico capocollo, farciti con canestrato pugliese o caciocavallo semistagionato, pancetta o altri salumi, e aromatizzati con prezzemolo tritato, sale e pepe. Di solito hanno una forma arrotondata, da qui il nome di "bombette", ma possono avere anche la forma dei tipici involtini di carne. Nella preparazione tradizionale la cottura delle bombette viene eseguita nei fornelli pugliesi, cioè le macellerie fornite di forno, oppure alla brace e servite come street food. A casa potete però cuocerle in forno, come nella nostra ricetta, una preparazione casalinga sicuramente più semplice da eseguire.

Come preparare le bombette pugliesi

Coprite le fettine di carne con un foglio di carta forno, battetele fino a che non raggiungeranno uno spessore di 2 cm. e dividetele a metà. Ora tagliate il caciocavallo a pazzetti e tritate il prezzemolo. Adagiate sulla fetta di carne la pancetta, poi il caciocavallo e il prezzemolo (1) e condite con sale e pepe. Richiudete le fettine di carne muovendo verso il centro prima le estremità superiori e inferiori e poi quelle laterali (2) e sigillatele con gli stuzzicadenti: chiudete bene le bombette per evitare che il formaggio fuoriesca in cottura. Sistemate le bombette in una teglia o in una pirofila senza aggiungere condimento, e cuocete a 200° per 35-40 minuti. Una volta pronte servite le vostre bombette pugliesi ben calde, (3) magari accompagnate da un contorno di verdure.

Consigli

Non utilizzate troppo formaggio in quanto una dose troppo elevata potrebbe fuoriuscire dalle bombette.

Al posto del caciocavallo o del canestrato pugliese potete utilizzare anche il pecorino o il grana, il sapore sarà ovviamento diverso e l'interno sarà meno cremoso. Potete preparare le bombette pugliesi anche con le fettine di vitello, potrebbero essere però meno morbide in quanto si tratta di carne più magra rispetto al capocollo di maiale.

Se preferite potete preparare le bombette anche senza pancetta o salumi, semplicemente con formaggio, prezzemolo, sale e pepe. Oppure potete avvolgere le bombette con la pancetta, invece di utilizzarla per la farcitura.

Se volete arricchire le vostre bombette pugliesi potete aggiungere, all'interno di ogni involtino, delle piccole polpettine realizzate con trito di maiale e di vitello insaporito con prezzemolo, pecorino grattugiato, sale e pepe.

Per rendere più dorata la superficie delle bombette terminate la cottura azionando il grill per pochi minuti.

Chi preferisce potrà cuocere le bombette pugliesi in padella: scaldate un po' di olio e fate prima rosolare le bombette su tutti i lati, non appena si sarà formata la crosticina, sfumate con il vino bianco, se preferite, e continuate la cottura a fuoco lento, coprendo la padella con il coperchio. Una volta pronte servitele ben calde.

Come conservare le bombette pugliesi

Potete conservare le bombette pugliesi in frigo per 2 giorni al massimo all'interno di un contenitore ermetico. Prima di servirle scaldatele in forno per alcuni minuti. Se avete utilizzato ingredienti freschi potete congelare le vostre bombette pugliesi e consumarle al bisogno.