ricetta

Bombe fritte: la ricetta dei fritti ripieni tipici di Carnevale

Preparazione: 45 Min
Cottura: 10 Min
Lievitazione: Una notte
Difficoltà: Facile
Dosi per: 12 persone
A cura di Genny Gallo
29
Immagine

Le bombe fritte sono dei dolci di pasta lievitata e fritta, aromatizzati con scrozette di agrumi, rotolati nello zucchero semolato e farciti con crema pasticcera o crema alle nocciole. Sono dolci tipici del Carnevale, quando vengono consumati sia come dessert di fine pasto sia come merenda, per grandi e piccini. Insieme a graffe, frittelle e bomboloni sono tra i fritti più famosi e amati della pasticceria italiana. L'impasto è composto da pochi ingredienti: farina, latte, uova e lievito vengono lavorati insieme brevemente e poi lasciati a lievitare. Rispettate i tempi di riposo per una lievitazione perfetta e, una volta cotte, rotolate le bombe nello zucchero quando sono ancora calde: in questo modo i granelli si scioglieranno un poco, attaccandosi all'impasto e creando uno strato croccante e caramellato. La farcia tradizionale è alla crema, ma nulla vieta di provarle anche in versione scura con la ganache al cioccolato. Provate le nostre bombe di Carnevale, un must have da pasticceria e bar da gustare tutto l'anno.

ingredienti
Per l'impasto
Farina
500 gr
Zucchero semolato
40 gr
Lievito di birra fresco
5 gr
Burro
60 gr
Latte
250 gr
uovo
1
Buccia di arancia
1
Olio di semi di arachide
q.b.
Per la crema pasticcera
Tuorli
4
Latte
400 ml
Amido di mais
20 gr
Zucchero semolato
70 gr
Vaniglia in polvere
1 cucchiaino
Per la decorazione
Zucchero semolato
q.b.

Con queste dosi otterrete circa 20 bombette da 10 cm di diametro.

Per un risultato impeccabile, utilizzate una farina piuttosto forte (280 W) o, in alternativa, andranno bene anche 250 gr di manitoba e 250 gr di farina 00.

Nel caso in cui non abbiate il tempo di far riposare l'impasto in frigorifero per una notte intera, utilizzate 15 gr di lievito di birra (e non 5 gr) e lasciate lievitare l'impasto a temperatura ambiente per almeno 5-6 ore.

Come preparare le bombe fritte

Fate sciogliere il lievito nel latte tiepido. Riunite in una ciotola la farina e lo zucchero, quindi profumate con la scorza dell'arancia grattugiata 1.

Aggiungete l’uovo, versate il latte 2 e iniziate a impastare con le mani.

Quando il composto sarà diventato omogeneo, aggiungete il burro morbido, tagliato a tocchetti 3, e proseguite a impastare il tutto. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciate lievitare in frigorifero per una notte intera.

Preparate la crema: mescolate i tuorli con lo zucchero e la farina 4, fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

Stemperate con il latte, precedentemente scaldato con la vaniglia in polvere 5, mettete sul fuoco e fate cuocere fino ad addensamento. Spegnete e lasciate raffreddare.

Stendete l’impasto a uno spessore di circa 5 mm e ricavate dei dischetti da 10 cm di diametro, aiutandovi con un bicchiere o un coppapasta 6.

Fate scaldare l'olio di semi in una padella, tuffate i dischetti 7 e friggetene pochi alla volta. Una volta ben gonfi e dorati, scolateli e fateli asciugare su carta assorbente da cucina.

Passate le bombette nello zucchero semolato 8.

Raccogliete la crema in un sac à poche, quindi praticate un piccolo taglio sul lato della bombetta e farcite 9.

Trasferite le bombe farcite in un vassoio e servite immediatamente 10.

Conservazione

Le bombe fritte vanno consumate al momento, possibilmente ancora tiepide. Potete congelare le bombe ancora crude e conservarle fino a un massimo di 6 mesi.

29
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
29