ricetta

Beijinhos: la ricetta dei dolcetti portoghesi al cocco

Preparazione: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Redazione Cucina
63
Immagine
ingredienti
Latte condensato
200 ml
Farina di cocco o cocco grattugiato
3 cucchiai
Burro
25 gr
Cocco rapè (cocco grattugiato a scaglie)
q.b.
Chiodi di garofano
q.b.

Il beijinho, "bacino" in portoghese, è un dolcetto tipico proprio del Portogallo, conosciuto anche come branquinho o little kiss. Si tratta di una deliziosa variante dei brigadeiro, realizzati invece con il cacao. La ricetta dei beijinos è davvero semplice e veloce, bastano infatti solo tre ingredienti: latte condensato, burro e farina di cocco, per realizzare delle deliziose palline che saranno poi rotolate nel cocco grattugiato e guarnite con chiodi di gaforano. Una volta pronti, potete servire i beijinos come dopo pasto ma sono ideali anche per feste o buffet.

Come preparare i beijinhos

Mettete in un pentolino il latte condensato, la farina di cocco e il burro, amalgamate bene con un cucchiaio di legno e cuocete per una decina di minuti. Mescolate fino a quando il composto non sarà diventato denso. Una volta pronto trasferite il composto in una ciotola imburrata e fate raffreddare. Formate con le mani delle palline, rotolate nel cocco grattugiato e sistemate man mano i beijinos nei pirottini di carta e guarniteli singolarmente con i chiodi di garofano. Lasciateli riposare in frigo per 15 minuti, prima di servirli. I vostri beijinos sono pronti per essere gustati.

Consigli

Potete ricoprite le palline anche con lo zucchero semolato al posto del cocco grattugiato.

Chi preferisce potrà aggiungere agli ingredienti anche scorza di lime o di arancia, per renderli più aromatici.

Per una preparazione più genuina potete realizzare il latte condensato fatto in casa, una ricetta facile e veloce.

Conservazione

Potete conservare i beijinos in frigo per 2 giorni all'interno di un contenitore ermetico.

63
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
63